Blog

WAAW

Posted by:

WAAW

World Antibiotic Awareness Week

Antibioticoresistenza: ogni anno in Europa trentatremila morti, più di quelli causati da Aids tubercolosi e influenza messi insieme. Uno Studio del ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) stima l’onere di cinque tipi di infezioni causate da batteri resistenti agli antibiotici di interesse per la salute pubblica nell’Unione europea e nello Spazio economico europeo (UE / SEE).

Pubblicato su The Lancet Infectious Diseases, lo studio degli esperti del ECDC e del Burden of AMR Collaborative Group, ha prodotto risultati utilizzati dall’ OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) per stimare il “dis-valore” economico della resistenza agli antibiotici.

Il peso della malattia è misurato in numero di casi, decessi attribuibili e anni di vita condizionati da disabilità (DALY). Queste stime si basano sui dati della rete di sorveglianza antimicrobica europea (EARS-Net), del 2015. Circa 33.000 persone muoiono ogni anno, come conseguenza diretta di un’infezione da batteri resistenti agli antibiotici.

Lo studio stima che il 75% del carico di malattia è dovuto a infezioni associate all’assistenza sanitaria (HAI) e che la riduzione di questo fenomeno, attraverso adeguate misure di prevenzione e controllo delle infezioni e di corretta gestione antibiotica, potrebbero essere un obiettivo raggiungibile in ambito sanitario.

Le strategie, per prevenire e controllare i batteri resistenti agli antibiotici, evidenziano la necessità di un coordinamento a livello UE/SEE di tipo globale. Anche se è dimostrato che il contributo di vari batteri resistenti agli antibiotici varia notevolmente, da un paese all’altro, viene suggerita e caldeggiata la necessità di strategie, di prevenzione e controllo, adeguate alle esigenze di ciascun paese dell’UE/SEE.

I dati contenuti nell’articolo, mostrano che il 39% del carico economico-sanitario è dovuto ad infezioni resistenti (AMR) ad antibiotici di ultima generazione, come carbapenemi e colistina. L’aumento, rispetto al 2007, è preoccupante perché questi antibiotici sono le ultime opzioni di trattamento disponibili. In tali condizioni è estremamente difficile o, in molti casi impossibile, curare le infezioni.

Gli antibiotici sono stati la pietra angolare della medicina moderna, fin dalla loro scoperta.  L’uso eccessivo e persistente, così come l’abuso nella salute umana (ed animale), hanno favorito l’affiorare e la diffusione delle AMR. L’antibiotico resistenza sta aumentando a livelli pericolosamente alti, in tutte le parti del mondo, minacciando la nostra capacità di combattere le malattie infettive rendendo vano il supporto di comuni e moderne procedure mediche.

La risposta al fenomeno è anche la Settimana mondiale per la consapevolezza degli antibiotici (WAAW), che si svolge ogni anno a novembre (quest’anno dal 12 al 18) e che ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza globale della resistenza agli antibiotici, incoraggiando le migliori pratiche tra grande pubblico, operatori sanitari, prescrittori e responsabili delle politiche, al fine di evitare l’ulteriore emergere e la diffusione della resistenza agli antibiotici.

Da tempo siamo coinvolti nella diffusione di notizie sul tema scottante delle AMR, con convegni ed anche da questo sito. Come Laboratoristi, che giornalmente affrontano questo problema, non possiamo esimerci dall’aderire a questa iniziativa, rilanciandola.

L’Oms ha sviluppato per i social media (GIF animate e immagini fisse) da usare e condividere, che corrispondono ai messaggi quotidiani. Ci sono 2-3 “images” per social-media, elaborate per ogni  giorno di sviluppo della campagna informativa (utilizzabili assieme o singolarmente). Sono disponibili gratuitamente ed adattabili ai propri scopi, scaricando la documentazione in inglese direttamente dal sito ECDC (vedi Biblioweb).

Per testo1

BIBLIOWEB:

A. Cassini, L. Diaz Högberg, D. Plachouras, A. Quattrocchi, A. Hoxha  G. Skov Simonsen,   al.- Attributable deaths and disability-adjusted life-years caused by infections with antibiotic-resistant bacteria in the EU and the European Economic Area in 2015: a population-level modelling analysis -The Lancet Infectious Diseases Open Access Published: November 05, 2018 https://www.thelancet.com/journals/laninf/article/PIIS1473-3099(18)30605-4/fulltext
Sito OMS http://www.who.int/who-campaigns/world-antibiotic-awareness-week
Sito UN https://trello.com/b/Ymp4Behu/who-waaw-campaign
Sito ECDChttps://antibiotic.ecdc.europa.eu
Antimicrobial Stewardship europea for children http://newmicro.altervista.org/?p=4962
Uso di antibiotici e resistenze antimicrobiche in età pediatrica http://newmicro.altervista.org/?p=3549
World Antibiotic Awareness Day http://newmicro.altervista.org/?p=3487
Monitoring Antimicrobial Resistance http://newmicro.altervista.org/?p=4601
Antibioticoresistenza: GLASS Stewardship http://newmicro.altervista.org/?p=4324
Antimicrobico-resistenza: nuovi scenari http://newmicro.altervista.org/?p=3618
Cosa cambia in Laboratorio http://newmicro.altervista.org/?p=2946
Microbiologi Europei http://newmicro.altervista.org/?p=2922

 “A guide to promote World Antibiotic Awareness Week” – 12-18 November, 2018 (PDF)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Elisa Vian

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni