Blog

TB Europa

Posted by:

TB Europa

Ecdc ed Ers elaborano i nuovi standard Ue per diagnosi e cura

C’èqualche novità sulla Tubercolosi: il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e la European Respiratory Society (ERS) hanno redatto (e diffuso) ventuno standard, per garantire percorsi ottimali per diagnosi, trattamento e prevenzione della tubercolosi (TB) in Europa. La TBC resistente ai farmaci è una minaccia continua. Nel 2016 si sono registrati nel mondo, 600.000 nuovi casi, con resistenza alla rifampicina (RRTB – il farmaco di prima linea più efficace) e con 490 mila casi di TB multiresistente (MDR-TB). Quasi la metà (47%) di questi è  stata rilevata in India, Cina e Federazione Russa.

A livello globale, il tasso di mortalità per tubercolosi è in calo del 3% circa l’anno. L’incidenza della sta diminuendo del 2% circa l’anno ed i decessi del 16 per cento. Entro il 2020, secondo l’Oms, queste cifre devono migliorare, rispettivamente,  al 4-5% all’anno ed al 10 per cento. La maggior parte delle morti per tubercolosi, potrebbe essere prevenuta con una diagnosi precoce ed un trattamento appropriato, che finora hanno evitato almeno 53 milioni di morti nel periodo 2000-2016, nonostante persistano ancora grandi lacune nel rilevamento e nel trattamento.

Gli standard pongono il paziente con tubercolosi, al centro del processo e sono destinati ai medici ed a tutti gli operatori sanitari che operano nel campo specifico. Gli standard dell’Unione europea, per la cura della tubercolosi (ESTC), sono stati aggiornati nel 2017, con l’integrazione delle tecnologie più recenti e le raccomandazioni internazionali in materia di diagnosi, trattamento e prevenzione della TB.

In questo contesto, la European Respiratory Society (ERS, organizzazione professionale leader nel campo della TB e delle malattie respiratorie in Europa, che comprende oltre 30.000 soci in più di 160 paesi) ha elaborato l’aggiornamento degli standard di natura clinica, mentre l’ECDC ha elaborato e aggiornato gli standard di salute pubblica.

Anche l’OMS ne ha tenuto conto, recependo importanti miglioramenti nel trattamento della MDR -TB (soprattutto in relazione ai risultati del trattamento ed alla qualità della vita, dei pazienti affetti da tubercolosi multi-resistente – MDR-TB), annunciando cambiamenti importanti, nella comunicazione rapida pubblicata nella seconda metà di agosto. Lo scopo è di incoraggiare e preparare i paesi ai prossimi, nuovi, consolidati, aggiornati e più dettagliati orientamenti sul terapia della MDR-TB, che saranno pubblicati entro la fine di quest’anno. L’Oms sta anche istituendo una Task Force multi-stakeholder per coordinare il supporto ai programmi nazionali di TB (per una rapida transizione verso i cambiamenti chiave previsti).

Primo cambiamento importante: una nuova classificazione prioritaria dei farmaci disponibili per il trattamento della MDR-TB, basata su un attento equilibrio tra benefici attesi e rischi. Il successo del trattamento per MDR-TB, è attualmente basso, in molti paesi. Questo potrebbe essere aumentato, migliorando l’accesso ai medicinali di più alto livello, per tutti i pazienti con MDR-TB.

L’aggiornamento completo degli standard ESTC era già stato pubblicato nella rivista European Respiratory Journal (ERJ nel mese di maggio 2018, vedi link) con l’obiettivo di sostenere gli esperti di salute pubblica, i medici ed i programmi sanitari nella prevenzione e controllo della TB, colmando le lacune attuali nella gestione dei casi di tubercolosi nell’Unione europea o “Spazio economico europeo”, contribuendo così a porre fine alla tubercolosi nella regione, come previsto dall’obiettivo 3.3 delle Nazioni Unite.

“Nel periodo 2006-2017, l’analisi della frequenza di casi di TBC notificati a persone nate all’estero, rapportata alla popolazione residente straniera, ha fatto osservare un decremento, a fronte di una sostanziale stabilità dell’incidenza nel complesso della popolazione generale”. Il decreto del Ministero dell’Interno 20 ottobre 2014 “Regolamento recante criteri per l’organizzazione dei centri di identificazione ed espulsione”, affronta in dettaglio anche i punti relativi all’accertamento delle condizioni di salute del migrante e di erogazione dell’assistenza medica necessaria, trattando l’argomento anche alla luce della Linea Guida “I controlli alla frontiera. La frontiera dei controlli” (2017-2018) e di quelle elaborate in collaborazione tra INMP, ISS e SIMM:  “Linee Guida sulla tutela della salute e l’assistenza socio-sanitaria alle popolazioni migranti”. Pensiamo che un aggiornamento a questo punto non dovrebbe mancare !

Siamo affezionati al nostro “lavoro” di medici, non alle malattie. Leggere “cosa fanno gli altri” può essere istruttivo, specie se miglioriamo diagnosi e cura. Il tempo passa e tener conto delle “evidenze”, proprio “da tempo”, ci indica la via.

BIBLIOWEB:

I nuovi standard per la diagnosi della tubercolosi  https://ecdc.europa.eu/en/news-events/updated-european-union-standards-tuberculosis-care-now-available (in PPT-FlipBook)
European Respiratory Journal (ERJ) maggio 2018 DOI: 10.1183/13993003.02678-2017 http://erj.ersjournals.com/content/early/2018/09/06/13993003.01617-2018 (in PDF)
WHO – Rapid Communication:  Key changes to treatment of multidrug- and rifampicin-resistant tuberculosis (MDR/RR-TB) – Agosto 2018
Obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 3.3. https://sustainabledevelopment.un.org/sdg3
TB: Lab POCT? http://newmicro.altervista.org/?p=4216
Linee guida tb: siamo a due http://newmicro.altervista.org/?p=4181
TB World http://newmicro.altervista.org/?p=4148
La tubercolosi è ancora una minaccia. Anche in Italia http://newmicro.altervista.org/?p=1097
TB, oggi http://newmicro.altervista.org/?p=2442
La prima LG dopo la Gelli è per i migranti http://newmicro.altervista.org/?p=3152

 European Union Standards for Tuberculosis Care – eCDC, 2017 update (PPT-FlipBook)

Un Click per Leggere

 ERS _ ECDC  TB europa -  Documentazione (PDF)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Claudio Scarparo

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni