Blog

La Regione Lombardia corre ai ripari

Posted by:

La Regione Lombardia corre ai ripari

I tagli in sanità sono da sempre una soluzione “calata dall’alto” a cui non ci si può sottrarre.
L’unica soluzione è imparare rapidamente le nuove regole, spalmandole su un tempo maggiore.
E’ quanto ci si accinge a fare anche in Lombardia, con la DELIBERAZIONE N° X / 3993 del 04/08/2015 con questa iniziativa di efficienza e razionalizzazione della spesa.

L’approvazione dell’Intesa Stato regioni del 2 luglio 2015 e cioè le misure necessarie per la riduzione del fondo sanitario nazionale (a decorrere dal 2015, di 2,3 miliardi di Euro) definisce le risorse effettivamente disponibili per l’erogazione dei Livelli di Assistenza.
Oltre alla riduzione del fondo si deve rappresentare la destinazione vincolata di 400 milioni, a carico delle Regioni, del fondo Obiettivi del piano sanitario per il finanziamento dei farmaci innovativo.
La complessiva riduzione dl fondo disponibile è quindi di 2700 milioni di euro, e applicando la quota storica di accesso al fondo se ne ricava una riduzione di circa 450 milioni di euro del Fondo Sanitario Regionale rispetto a quanto previsto dal Patto per la salute nel 2015 e di circa 120 milioni rispetto a quanto disponibile nel 2014.

Nonostante ciò restano una serie di fattori di incertezza rilevante che richiedono un ‘azione di controllo e monitoraggio della spesa ed interventi di riequilibrio costanti. Fra di essi:

 La mancata definizione del riparto.
 L’andamento della spesa dedicata all’erogazione dei farmaci anti HCV,
 un andamento di spesa superiore alle previsioni per il settore farmaceutico,
 Le misure identificate dal Governo e contenute nell’intesa del 2 luglio per compensare la riduzione del fondo sono chiaramente insufficienti, almeno per l’annualità 2015.

Con la Delibera ULTERIORI DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PER L’ESERCIZIO 2015 la Regione Lombardia fornisce agli enti sanitari le prime indicazioni utili a dare attuazione agli ambiti di intervento individuati dall’Intesa Stato, Regioni, Province Autonome sottoscritta il 2 luglio 2015 e vengono adottati un’ulteriore serie di provvedimenti di aggiornamento ed integrazione delle regole di sistema.

Considerato il quadro appena rappresentato l’immediata e puntuale applicazione delle misure che vengono indicate da parte delle Aziende sanitarie è indispensabile per il mantenimento dell’equilibrio di bilancio : gli obiettivi annuali degli obiettivi aziendali si devono pertanto considerare aggiornati in funzione dell’applicazione delle misure qui indicate.
Si anticipa che nel corso del mese di settembre, negli incontri previsti per l’assestamento di bilancio, verranno verificati gli ambiti di intervento e le conseguenti valorizzazioni dei risparmi attesi.

Successivamente alla pubblicazione del previsto decreto ministeriale di recepimento della stessa Intesa e di funzione degli esiti dell’assestamento, potranno successivamente essere introdotte e/o meglio puntualizzate alcune manovre di razionalizzazione della spesa.

Non rimane che “rimboccarsi le maniche”.

BIBLIOGRAFIA:

DELIBERAZIONE N° X / 3993 del 04/08/2015 “ULTERIORI DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PER L’ESERCIZIO 2015”

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

Click per visualizzare la Documentazione
 

   In allegato la presentazione PPT-FlipBook


Click per visualizzare la Presentazione



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni