Blog

Attenti alla Leishmaniosi

Posted by:

Attenti alla Leishmaniosi

Un pericolo per cani e umani

Quest’estate era uno dei titoli comparsi su “la Repubblica” del 11 luglio 2018. L’articolo continuava con: ”chi ha un cane, deve stare molto attento alla Leishmaniosi, malattia infettiva e contagiosa causata dal parassita Leishmania infantum che viene trasmesso dalla puntura dei pappataci, piccoli insetti di solito più attivi da maggio a ottobre. La patologia colpisce generalmente i cani e spesso è fatale, ma può toccare anche l’uomo”.

Quindi la leishmaniosi non è più soltanto una malattia parassitaria, diffusa nei paesi tropicali e subtropicali, ma è da considerarsi endemica nell’Europa meridionale, come ci ricorda il ECDC  (European Centre for Disease Prevention and Control).

È frequente nel sud Europa, con una prevalenza pari al 75%. In Italia è diffusa in Liguria, in tutte le regioni del Centro-Sud e nelle isole. Recenti indagini epidemiologiche, però, hanno evidenziato focolai anche al Nord, in aree precedentemente considerate indenni, come le zone collinari di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna.

Esistono diversi tipi di leishmaniosi: distinguiamo innanzi tutto la forma umana da quella animale (in grado di colpire in particolare i cani), mentre le tipologie più diffuse tra gli uomini sono:

1- leishmaniosi cutanea, che provoca ulcerazioni – ferite alla pelle;
2- leishmaniosi viscerale, che colpisce diversi organi interni (di norma la milza, il fegato e il midollo osseo).

Ogni anno, il numero di nuovi casi di leishmaniosi cutanea nel mondo, è di circa un milione e mezzo. Il numero di nuovi casi di leishmaniosi viscerale, invece, si aggira intorno ai 500.000. La forma più drammatica e pericolosa è la muco-cutanea, in grado di provocare la mutilazione totale o parziale delle mucose (naso, bocca e  gola diffusa in particolare in Bolivia, Brasile e Perù).

Più del 90 per cento dei casi di leishmaniosi cutanea si verifica in alcune aree dell’Afghanistan, dell’Algeria, dell’Iran, dell’Iraq, dell’Arabia Saudita, della Siria, del Brasile e del Perù. Più del 90 per cento dei casi di leishmaniosi viscerale in alcune aree dell’India, del Bangladesh, del Nepal, del Sudan e del Brasile.

La leishmaniosi è diffusa, in zone ben delimitate, in circa 88 paesi. Non si registrano casi né in Australia né nelle isole del Pacifico. Alcuni tipi (specie) di Leishmania si possono anche diffondere mediante trasfusione di sangue o uso di aghi infetti. Sono riportati casi di trasmissione congenita (contagio madre infetta – bambino).   

Sin qui la malattia: veniamo al Vettore. Il pappatacio (o flebotomo) è un insetto molto diffuso nell’area mediterranea; a differenza delle comuni zanzare non produce alcun suono durante il volo,   è attivo specie nelle ore serali e notturne. L’insetto è lungo circa 2-3 mm (raramente raggiunge i 5 mm) ed è coperto da peli. Sono particolarmente diffusi nelle aree collinari e in pianura, prediligono luoghi freschi come abitazioni e cantine. Di solito sono più attivi dal crepuscolo all’alba (tramonto, sera e durante la notte). Nei momenti più caldi della giornata possono comunque mordere, se disturbati (toccando i rifugi in cui riposano).

Per i possessori di cani: ad oggi non si conoscono casi di contagio diretto cane-uomo (il parassita deve obbligatoriamente passare attraverso un ospite intermedio, rappresentato dall’insetto). Quindi la paura legata al possibile rischio derivante dal possesso di un cane infetto manca di sostegno.

BIBLIOWEB:

Ortalli M, Varani S – “Leishmania e Nord Italia: rapporto ambiguo” _ Atti del Convegno “Malattie Parassitarie da Vettore: Problematiche Sanitarie in Pianura Padana” – Desenzano del Garda, 1 dicembre 2018 (in Ppt-FlipBook allegato)
La Repubblica   https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2018/07/11/news/allerta_leishmaniosi_in_emilia_romagna_un_pericolo_per_cani_e_umani-201457377/?refresh_ce
Sito ECDC   https://ecdc.europa.eu/en/leishmaniasis
Sito CDC https://www.cdc.gov/parasites/leishmaniasis/gen_info/faqs.html
Le Malattie Tropicali Dimenticate   http://newmicro.altervista.org/?p=1977
Malattie parassitarie da vettore: problematiche sanitarie in pianura padana   http://newmicro.altervista.org/?p=4671
Desenzano Approved   http://newmicro.altervista.org/?p=4900
Nasce “ Malattie Vettoriali” http://newmicro.altervista.org/?p=5104

 Leishmania e Nord Italia: rapporto ambiguo - M. Ortalli / S. Varani, 1 Dicembre 2018 (PPT-FlipBook)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Elisa Vian

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni