Blog

L’uso degli antibiotici in Italia – 2019

Posted by:

L’uso degli antibiotici in Italia – 2019

Spesa farmaceutica, antibiotico-resistenza, sorveglianza vaccini Covid 19

Lagestione dei farmaci è una delle componenti di cura fondamentali monitorate dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). Con le sue pubblicazioni viene fornita una “visione professionale” su vari temi. Il costo è uno degli aspetti ben indagati.

Spesa farmaceutica. A livello nazionale, la spesa complessiva, nei primi nove mesi del 2020, si è attestata sui 14.096,4 mln di euro, evidenziando uno scostamento assoluto, rispetto alle risorse complessive, del 14,85% (13.259,6 mln di €) pari a circa 836,8 mln € di euro (incidenza percentuale sul FSN del 15,79%). La spesa farmaceutica convenzionata si è attestata sui 5.677,5 mln di €, con una considerevole diminuzione, rispetto a quello dell’anno precedente (-164,1 milioni di euro).

La spesa per acquisti diretti, al netto dei gas medicinali (9.104,3 mln di euro), ha registrato uno scostamento assoluto di 2.030,6 mln rispetto al tetto del 6,69%. Nessuna Regione è riuscita a rientrare nel tetto di spesa. Quella ospedaliera nei primi 9 mesi del 2020 sfonda il tetto (di 2.030 mln), la territoriale invece è di 1.182,2 mln.: è quanto emerge dalla lettura dell’ultimo monitoraggio dell’AIFA.

I consumi, espressi in numero di ricette (402,5 milioni di ricette), mostrano una riduzione (-6,5%) rispetto al 2019. L’incidenza del ticket totale si riduce (-6,9%) e si osserva un calo del 1,1% (-184,1 milioni) delle dosi giornaliere dispensate.

ATB. L’antibioticoresistenza è una delle grandi emergenze sanitarie globali e l’Italia è ancora tra i maggiori utilizzatori di antibiotici in Europa. E’ anche uno tra i Paesi con i dati peggiori a livello ospedaliero. Il rapporto AIFA “L’uso degli antibiotici in Italia 2019” fornisce le analisi sull’andamento dei consumi e della spesa per gli antibiotici, evidenziando che i deboli segnali di contrazione d’uso negli ultimi anni non sono sufficienti. Per avere un impatto positivo sulle resistenze, occorrono riduzioni drastiche, dell’ordine del 50%. Per questo è necessario adottare un approccio più efficace rispetto al passato. L’AIFA ne è consapevole e costituirà un gruppo di lavoro ad hoc all’interno dell’unità di crisi per le emergenze.

Dal rapporto viene confermata una notevole variabilità regionale, con valori più elevati al Sud rispetto al Centro ed al Nord Italia. Le differenze d’uso riguardano il numero delle prescrizioni e la tipologia degli antibiotici prescritti (tipo di molecole: spettro ampio vs ristretto). La variabilità regionale e l’ampia oscillazione stagionale dei consumi, suggeriscono un uso non sempre appropriato.

Consumo. Nel periodo 2016-2019 i consumi in assistenza convenzionata (antibiotici erogati dalle farmacie pubbliche e private) si sono ridotti del 5,8%, al di sotto dell’obiettivo auspicato dal Piano Nazionale Antibiotico-resistenza (PNCAR) per il 2020 (riduzione >10%). Si riduce ancora quello dei fluorochinoloni (ma permangono aree di inappropriatezza). L’antibiotico più utilizzato è l’associazione amoxicillina/acido clavulanico, con un probabile un sovrautilizzo rispetto alla sola amoxicillina, particolarmente evidente in ambito pediatrico.

Nello stesso triennio il consumo ospedaliero è risultato in crescita, nonostante la lieve riduzione osservata nell’ultimo anno.  L’obiettivo PNCAR per il 2020 era una riduzione > 5%. Il Rapporto include a) l’analisi dei consumi nella popolazione pediatrica e delle prescrizioni di fluorochinoloni in sottogruppi specifici di popolazione, b) dati sull’impiego in ambito ospedaliero e sull’acquisto privato di antibiotici di fascia A (rimborsabili dal SSN), c) il confronto con gli altri Paesi europei sulla base di una panoramica delle iniziative regionali a favore dell’uso appropriato di questi farmaci. È presente anche un confronto tra i consumi del primo semestre 2020 e quelli del periodo corrispondente del 2019, per valutare l’impatto dell’epidemia da COVID-19.

La presentazione del Report AIFA è avvenuta il 29 12 2020, con relazioni degli intervenuti, rese disponibili a tutti (link e allegati PDF), che facilitano la necessaria visione d’insieme.

Le novità AIFA non finiscono qui.

Futuro. Lo “sguardo” è fornito dal Rapporto “Orizzonte farmaci” che fornisce informazioni sui nuovi medicinali e sulle nuove terapie più promettenti, che hanno avuto parere positivo dell’EMA (Agenzia Europea dei Medicinali) nel 2020 o che potrebbero averlo negli anni successivi. Il Rapporto è organizzato in quattro parti.

La prima fornisce informazioni sui nuovi medicinali e sulle nuove indicazioni terapeutiche di preparati già autorizzati che hanno ricevuto, nel corso del 2020, un parere positivo all’AIC (autorizzazione all’immissione in commercio), da parte del CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell’EMA.

La seconda parte fornisce un quadro complessivo sulle nuove indicazioni terapeutiche di quelli già autorizzati nel corso dell’ultimo triennio 2018-2020.

La terza riguarda i nuovi farmaci in valutazione, che potrebbero ricevere un parere da parte del CHMP dell’EMA nel corso del 2021.

La quarta parte rappresenta una panoramica sui prodotti ammessi al programma PRIME (Priority Medicines) dell’EMA. Si tratta di medicinali ad elevato interesse per la salute pubblica, dal punto di vista dell’innovazione terapeutica essendo destinati a pazienti con esigenze di cura insoddisfatte.

COVID-19. Indagare ogni evento che compare dopo una vaccinazione, serve a raccogliere quante più informazioni possibili e aumentare la possibilità di individuare gli eventi avversi, con l’obiettivo di accertare se esiste un nesso causale con la vaccinazione. Il Rapporto AIFA sulla Sorveglianza dei vaccini Covid-19 e i dati elaborati nel Rapporto, devono essere considerati come descrittivi di un processo dinamico, in continua evoluzione. Forniscono comunque utili informazioni.

- Nel primo mese di campagna vaccinale sono state inserite 469 segnalazioni ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal vaccino e dalla dose somministrata.
– Le segnalazioni riguardano soprattutto la prima dose del vaccino Pfizer/BioNTech Comirnaty (99%), che è stato il più utilizzato e solo in minor misura il vaccino Moderna (1%).
– Le sospette reazioni avverse segnalate sono in linea con le informazioni già presenti nel riassunto delle caratteristiche del prodotto dei due vaccini.
– Sono stati prevalentemente riportati eventi non gravi, risolti completamente (92%).
– Per entrambi i vaccini i più segnalati sono dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari.
– Con Comirnaty si osservano inoltre cefalea, parestesie, vertigini, sonnolenza e disturbi del gusto; con il Moderna nausea e dolori addominali.
– Meno frequenti sono le altre reazioni locali e i dolori articolari diffusi.
– Come atteso, la febbre è stata segnalata con maggior frequenza dopo la seconda dose rispetto alla prima dose.
– Gli eventi insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (85% dei casi).

Considerando che siamo ancora in pandemia, possiamo apprezzare il grande lavoro di AIFA: a noi tutti spetta continuare ad occuparci dell’antimicrobico-resistenza.

BIBLIOWEB:

AIFA – Spesa farmaceutica gennaio settembre 2020 (in PDF allegato)
AIFA – Rapporto sul l’uso degli antibiotici in Italia 2019 (in allegato)
AIFA – Rapporto Orizzonte 2021 (vedi allegato PDF)
AIFA – Rapporto sulla Sorveglianza dei vaccini COVID-19 (in allegato)
PNCAR Relazione Giovanni Rezza, Ministero della Salute, https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283470/Presentazione_Giovanni_Rezza_antibiotici_3dc0dfbf9677
L’uso degli  Antibiotici  – scheda di sintesi https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283180/Uso_degli_a2-7367-54ba755f2725
Cruscotto Regionale – Relazione Francesco Trotta, AIFA e Antonietta Cavallo, Ministero dell’Economia e delle Finanze https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283470/Presentazione_Francesco_Trotta_antibiotici_2019_2fb-29b2-fdf72d80078a
Appropriatezza Prescrittiva – Relazione Agnese Cangini, AIFA https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283470/Presentazione_Agnese_Cangini_antibiotici_2019_29.a09-97033ed429eb
Risultati principali – Relazione Filomena Fortinguerra, AIFA  https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283470/Presentazione_Filomena_Fortinguerra_antibiotici_2019096-5f1cd2618431
Uso antibiotici nella pandemia Covid-19 e During Resistance Index – Relazione Roberto Da Cas, ISS https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1283470/Presentazione_Roberto_Da-Cas_antibiotici_2019_29.12.2020.pdf/752614f8-654e-f4ed-5f08-75ca4a7ad4e4
La STEWARDSHIP dell’ANTIBIOTICOTERAPIA http://newmicro.altervista.org/?p=1451
Infezioni ospedaliere in aumento, Parola di SDO http://newmicro.altervista.org/?p=7281
Contro l’Antibiotico-resistenza https://newmicro.altervista.org/?p=6803

 PNCAR  -  Relazione Giovanni Rezza, Ministero della Salute, 2021 (PDF-FlipBook)  

Un Click per Leggere

  AIFA :  Spesa farmaceutica gennaio settembre 2020 - Rapporto sull’uso degli antibiotici in Italia 2019 - Rapporto Orizzonte 2021 - Rapporto sulla Sorveglianza dei vaccini COVID-19 (PDF)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Elisa Vian

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni