Blog

Biopsia liquida Raccomandazioni

Posted by:

Biopsia liquida Raccomandazioni

Per l’esecuzione di test molecolari in oncologia, 2020

Inoncologia la biopsia liquida è diventata lo standard qualitativamente premiante per le patologie comprese in questa specialità, in rapida crescita e necessitante di sempre nuovi apporti diagnostici e curativi. L’impatto della pandemia su questi pazienti è ben noto e continuerà ad incidere ancora per molto, in pazienti per i quali il tempo è elemento prezioso. Scandisce soprattutto nel campo oncologico la “diagnosi e cura”, rendendo rapidamente obsolete le conoscenze di settore, i test utilizzati, i farmaci e le soluzioni cliniche. Il laboratorio non fa eccezione, in particolare con le raccomandazioni sui “test molecolari”.

Le novità nel campo sono relative agli ultimi cinque anni (2016-2020), a partire dal primo test con biopsia liquida FDA “approved” (Food and Drug Administration – giugno 2016) che, a cascata, ha provocato il recepimento della IASLC (International Association for the Study of Lung Cancer) per l’uso in pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule (non-small cell lung cancer – NSCLC).

Possiamo ragionevolmente affermare che con il termine biopsia liquida si fa riferimento all’utilizzo di fluidi biologici, come surrogato al tessuto neoplastico, per ottenere informazioni utili ai fini diagnostici, prognostici o per predire la risposta alla terapia con strategie a bersaglio molecolare.

Sempre la IASLC (negli USA) ha pubblicato lo Statement Paper sulla biopsia liquida nel NSCLC,    con la valutazione del ruolo della biopsia liquida nei pazienti non trattati ed in quelli con malattia in progressione, dopo il trattamento (anche con pazienti che ricevono inibitori tirosin-chinasici-EGFR o della chinasi del linfoma anaplastico-ALK).

L’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) svolge da tempo un ruolo consolidato per l’aggiornamento sul tema ed ha prodotto la versione 2020, affiancata da altre società scientifiche quali SIF (Società Italiana di Farmacologia), SIAPEC – IAP (Società Italiana di Anatomia Patologica e Citologia diagnostica) e SIBioC (Società Italiana di Biochimica Clinica) sulle “Raccomandazioni per l’esecuzione di test molecolari su biopsia liquida in oncologia“.

RT-PCR (Real Time Polymerase Chain Reaction). E’ attualmente la metodica gold-standard per l’analisi di mutazioni puntiformi e/o di piccole inserzioni/delezioni su ctDNA-circulating tumor DNA La considerevole diffusione di tale metodica, nei laboratori di diagnostica molecolare, rappresenta una valida soluzione in quanto rapida ed economica.

Fase preanalitica. La maggior parte dei tipi di cellule umane rilasciano frammenti del loro genoma (cfDNA – cell free DNA) nei fluidi corporei e nel sistema circolatorio. Poiché queste molecole sono stabili e mantengono le caratteristiche genetiche ed epigenetiche distintive delle cellule da cui provengono, rappresentano i candidati ideali per la valutazione di biomarcatori appropriati alla rilevazione e monitoraggio di disordini genomici, particolarmente quelli presenti nei tumori solidi (ma anche nelle anomalie genetiche fetali).

La Quantità̀ di DNA che è possibile estrarre dal sangue periferico è spesso molto limitata (pochi ng/ml), di cui il ctDNA è solo una piccolissima frazione. La concentrazione di ctDNA è solo tra 1 e 10 ng/ml circa negli individui asintomatici: pertanto, al fine di raggiungere la sensibilità del 95%, è stato dimostrato che, ad esempio, per lo screening del carcinoma mammario, sono necessari da 150 a 300 ml di campione di sangue per test. La relazione tra la concentrazione di molecole mutanti ctDNA e cfDNA possono essere descritte come frazione allelica mutante (Mutant Allele Frequency, MAF).

Cf/ct DNA. Viene rilasciato per apoptosi ed è di gran lunga più corto (166-498 kb) di quello rilasciato per necrosi (anche di lunghezza superiore a 10 kb). Come descritto in precedenza, il cf DNA può essere estratto da diversi liquidi biologici. Tuttavia, le procedure maggiormente standardizzate nella pratica clinica riguardano l’isolamento del cf DNA dal sangue periferico.

L’analisi del DNA tumorale circolante (ct DNA) che rappresenta una frazione del DNA libero circolante (cf DNA) isolato dal sangue periferico (principalmente plasma), rappresenta ad oggi il principale approccio di biopsia liquida impiegato nella pratica clinica. La quota di cf/ct DNA può variare in relazione al momento di raccolta del campione ed alla condizione clinica del paziente.

Evoluzione. E’ possibile che nel futuro altri derivati ottenuti dal sangue, come le cellule tumorali circolanti (CTC), l’RNA tumorale circolante ed i micro RNA (miRNA), le piastrine, gli esosomi, come pure altri fluidi biologici quali le urine ed il liquido cefalorachidiano, possano essere utilizzati nella pratica clinica, per avere informazioni aggiuntive rispetto a quelle ottenibili mediante l’analisi del solo ct DNA estratto dal plasma.

Le raccomandazioni (specie quelle AIOM) ci aiutano a rimanere aggiornati sul tema: ai loro estensori i ringraziamenti per l’impegno manifestato a favore di tutti.

BIBLIOWEB:

AIOM – SIAPEC-IAP – SIBIOC – SIF – Raccomandazioni 2020 per l’esecuzione di test molecolari su biopsia liquida in oncologia (in PDF allegato)
Russo A, Giordano A, Rolfo C, et al. Liquid biopsy in cancer patients: the hand lens to investigate tumor evolution. Current Clinical Pathology. Springer International Publishing 2017.
Sito http://www.siapecservizi.it/
Biopsia Liquida, raccomandazioni AIOM & C – Raccomandazioni per test molecolari su biopsia liquida in oncologia – Luglio 2018  http://newmicro.altervista.org/?p=4852
Screening oncologici & indicatori http://newmicro.altervista.org/?p=7776
BRCA al maschile http://newmicro.altervista.org/?p=7688
Qualcosa di nuovo per il Ca prostatico? http://newmicro.altervista.org/?p=7652
Rete Nazionale Registro Tumori http://newmicro.altervista.org/?p=5888
Carcinoma del pancreas esocrino http://newmicro.altervista.org/?p=5331
Tumori Vescicali http://newmicro.altervista.org/?p=5171

 AIOM – SIAPEC-IAP – SIBIOC – SIF – Raccomandazioni 2020 per l’esecuzione di test molecolari su biopsia liquida in oncologia, 2020 (Pdf)  

Un Click per la Lettura



Articoli correlati:

0
Elisa Vian

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni