Blog

Professioni sanitarie in «recessione»

Posted by:

Professioni sanitarie in «recessione»

Tutto cala per le professioni sanitarie: Diminuiscono i posti a bando, da 27.338 a 26.608 (-2,7%), le domande di ammissione nell’anno accademico 2014-15 88.230 contro le 105.760 del 2013-2014 (-16,6%).
Quasi parità del numero dei corsi (da 455 a 452) in diminuzione delle sedi formative (da 776 a 750).
Sono i dati rilevati dalla Conferenza nazionale dei Corsi di laurea delle professioni sanitarie, presieduta da Luigi Frati, grazie alla collaborazione delle segreterie delle Università sedi di Facoltà/Scuole di medicina e chirurgia.

Milano Statale resta l’unica Università ad attivare tutti i 22 corsi, seguono Roma Sapienza1 con 20 corsi, Genova e Roma Tor Vergata con 19. In coda con 3 Campobasso, 2 Roma Campus e ultima 1 per Milano Humanitas, che attiva per la prima volta quest’anno per infermiere (40 posti). Per numero di posti: Roma Sapienza1 con 3.077; Milano Statale 1.462, Roma Tor Vergata 1.393, Padova 1.299 e Verona con 1.009 (solo in 5 Università  superano i 1.000 posti).

Nella ripartizione per profili nursing al top, 43 corsi su 216 sedi per 15.701 posti, seguono fisioterapista con 39 su 87 per 2.213 posti, tecnico di radiologia con 39 corsi su 60 sedi per 1.007 posti.
Agli ultimi posti terapista occupazionale (9 corsi e 254 posti), podologo (6 corsi e 130 posti) e tecnico audiometrista (5 corsi e 60 posti).

Le professioni sanitarie più richieste in termini di rapporto domande su posti (Dp) si confermano fisioterapisti, logopedisti e dietisti, seguiti dagli ostetrici, che quest’anno sono passati da 7,1 a 6,6 perdendo il terzo posto ex equo.

Fino a 4-5 anni fa conseguire la Laurea in Infermieristica comportava una occupazione certa e immediata, oggi non è più così.
Dai dati rilevati annualmente da Alma Laurea ( 87% dei laureati), si evidenzia un calo occupazionale che va dal 94% del 2007 al 63% del 2012, e con l’iniziale calo a partire del 2010, sul tasso dell’ 83%.

La situazione per la figura di Ostetrica: rispetto al 2013 l’Università ha ridotto i posti a bando per ostetrica da 1.003 a 926 (-8%), non sono stati attivati i 10 posti sul Molise.

BIBLIO

 Report su Lauree triennali delle professioni sanitarie (A.A. 2014-15)

 

 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

 

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Bruno Milanesi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni