Blog

WNV provincia per provincia

Posted by:

WNV provincia per provincia

PNA 2020-2025 sorveglianza e risposta alle Arbovirosi

Che siano spie del cambiamento climatico o meno, il dato di fatto è che le arbovirosi, in particolare alcune come la West Nile Disease (WND), sono considerate oramai autoctone ed attraggono l’interesse a più livelli: non a caso ci siamo recentemente dotati di un Piano Nazionale Prevenzione, che prevede una sorveglianza e risposta alle Arbovirosi (PNA 2020-2025).

Il PNA integra in un unico Piano la sorveglianza veterinaria (animale ed entomologica) anche del West Nile virus (WNV). Essenziale, per la stima del rischio, quella dei casi umani; in considerazione delle analogie esistenti tra i rispettivi cicli biologici, integra l’attività di sorveglianza previste per il WNV con quelle utili all’individuazione precoce della circolazione del virus Usutu (Usuv), nelle aree dove è stato rilevato in passato e che spesso coincidono con le aree endemiche per il WNV.

Il sistema di segnalazione raccoglie inoltre le positività per WNV rilevate nei donatori di sangue, emoderivati, di organi, tessuti e cellule, finalizzati all’applicazione delle specifiche misure preventive ed eventuali forme cliniche febbrili riscontrate sul territorio nazionale. Il risvolto sulla raccolta di sangue e plasmaderivati è evidente (vengono sospese le attività di raccolta nelle aree endemiche).

In Italia le Regioni, in piena autonomia, definiscono i documenti normativo-programmatici per la Sorveglianza epidemiologica e di laboratorio sul loro territorio e trasmettono i dati all’Iss e al Ministero. Il Dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, con il coordinamento dell’Ufficio V della Direzione Generale della Prevenzione del ministero della Salute e in collaborazione con il Centro studi malattie esotiche (CESME), dell’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “Giuseppe Caporale” (IZS Teramo), pubblica i dati del sistema di sorveglianza in un bollettino periodico.

Sulla base dell’analisi dei dati relativi alla circolazione del virus West Nile in Italia nell’anno 2020, effettuato dal CESME, sono state realizzate delle tabelle, con le unità geografiche di riferimento per Provincia e le mappe relative alle Aree a rischio di trasmissione Alto (AR), Basso (BR) e Minimo (MR). Il sunto costituisce la Circolare del 14 aprile 2021, che presenta una sintesi dei dati raccolti alla fine della stagione di trasmissione della febbre da WNV, fornendo l’integrazione al PNA ai fini delle attività da svolgersi nell’anno 2021 (che sostituiscono quelle contenute nell’Allegato 4 del PNA al Capitolo 3 del medesimo PNA 2020-2025).

La sorveglianza umana è coordinata al livello nazionale dall’Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute che trasmette i dati alla Commissione europea e al “ECDC”.  Il “ECDC” produce  un “annual epidemiological report” con dati storici per anno e con mappe sulla diffusione della malattia. Tra giugno e novembre pubblica aggiornamenti epidemiologici settimanali sui casi umani di febbre da WNV che si verificano nell’Unione europea e nei paesi vicini. Gli aggiornamenti sono disponibili tramite l’Atlante di sorveglianza delle malattie infettive.

L’epidemiologia e il ciclo di trasmissione del WNV è complesso, la valutazione del rischio di trasmissione all’uomo non è sempre semplice. ECDC fornisce uno strumento di supporto alla valutazione del rischio (Risk assessment tool) sulla trasmissione umana del WNV predisposto per i Paesi europei. Pertanto, lo strumento di valutazione del rischio WNV è stato sviluppato per fornire una guida operativa a supporto del processo di valutazione del rischio. Identifica, sulla base delle informazioni provenienti dai sistemi di sorveglianza, sette livelli di rischio e fornisce per ciascuno suggerimenti sulle modalità di sorveglianza e controllo da adottare.

Vengono affrontate, in modo specifico, le definizioni delle aree geograficamente interessate e di quelle a rischio di trasmissione da WNV, con l’attivazione di un avviso per potenziale infezione da WNV umano, utilizzando indicatori provenienti da diversi sistemi di sorveglianza. Il documento è diviso in tre parti: 1) aspetti chiave su WNV; 2) descrizione dei sistemi di sorveglianza utilizzati per WNV; 3) lo strumento di valutazione del rischio. L’attività di ECDC si esplica anche attraverso ArboCat, una nuova piattaforma per la previsione di focolai autoctoni di arbovirus implementata per la Catalogna,

E nelle Americhe? Asse portante è il ”Arbovirus Diagnosis Laboratory Network” of the Americas (RELDA), nato come Dengue Laboratory Network of the Americas nel 2008, con l’obiettivo di rafforzare le capacità scientifiche e tecniche e di stabilire un protocollo di laboratorio standardizzato per la diagnosi della dengue. Il Network comprende un quadro d’azione per introdurre un’agenda di ricerca regionale e un sistema di gestione della qualità nei laboratori di rete, al fine di integrare le capacità scientifiche e tecniche disponibili nella regione e per garantire una risposta tempestiva a focolai di dengue, alle epidemie ed alle contingenze regionali.

A causa dell’attuale situazione epidemiologica delle Americhe, con l’introduzione di chikungunya dal 2013, di zika dal 2014-2015, il permanere  di dengue, WNV, febbre gialla e altri arbovirus, la rete si è ampliata, per affrontare le nuove sfide rappresentate da questi molteplici arbovirus ed altri ancora che potrebbero essere importati od emergere in futuro. Questo nuovo cambiamento, nella rete dei laboratori, è stato sviluppato per affrontare l’introduzione e la ricomparsa di malattie arbovirali come chikungunya, zika e il WNV che insieme alla dengue stanno attualmente circolando nella regione americana e per fornire una risposta tempestiva a possibili focolai futuri.

Insomma, ci stiamo “dando da fare” a tutti i livelli: mondiale, europeo e Italiano.

BIBLIOWEB:

Circolare 14 aprile 2021 – Nota DGSAF prot.3789 del 17 febbraio 2020 – Aggiornamento allegato 4 – anno 2021 (in PDF allegato)
Sito ECDC https://www.ecdc.europa.eu/en/about-uswho-we-aredisease-programmes/emerging-and-vector-borne-diseases-programme
Portale ArboCat http://arbocat.cat/en/about-arboviruses/
Portale OMS – PAHO (Pan American Health Organization): Annual meeting of the Arbovirus Diagnosis Laboratory Network (RELDA).
https://www.paho.org/hq/index.php?option=com_content&view=article&id=4497:the-arbovirus-diagnosis-laboratory-network-of-the-americas-relda&Itemid=39306&lang=en
eCDC WNV https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/west-nile-virus-risk-assessment-tool
Data from the eCDC surveillance Atlas https://www.ecdc.europa.eu/en/west-nile-fever/surveillance-and-disease-data/disease-data-ecdc
eCDC WNV animals map https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/west-nile-virus-outbreaks-among-humans-and-animals-2020-transmission-season
Portale ISS – Arbovirosi http://old.iss.it/arbo/?cookie=1
Sito EpiCentro https://www.epicentro.iss.it/arbovirosi/
Bollettini https://www.epicentro.iss.it/arbovirosi/bollettini
Arbovirosi: il piano https://newmicro.altervista.org/?p=6958
Zanzare e Zecche https://newmicro.altervista.org/?p=5311
WNV La disinfestazione parla Veneto https://newmicro.altervista.org/?p=4695
Malattie Parassitarie da vettore: problematiche sanitarie in pianura padana https://newmicro.altervista.org/?p=4671
West Po (Nile) Virus https://newmicro.altervista.org/?p=3042
Sorveglianza estiva: sorpresa Usutu? https://newmicro.altervista.org/?p=2967
Le Malattie Tropicali Dimenticate https://newmicro.altervista.org/?p=1977
Lotta alla “Tigre” (ed alle arbovirosi) https://newmicro.altervista.org/?p=1693
NTD sono ancora veramente tropicali? http://amicimedlab.altervista.org/?p=8056

 PNA – Circolare 14 aprile 2021 – Nota DGSAF prot.3789 del 17 febbraio 2020 – Aggiornamento allegato 4 – anno 2021 (PDF)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Assunta Sartor

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni