Posts Tagged 'Zecche'

NTD sono ancora veramenteTropicali?

Posted by:

NTD sono ancora veramenteTropicali?

Il Convegno su “Malattie trasmesse da zecche in area locale e Tropicale” in programma a Negrar nel  prossimo Aprile, come segnalato dall’amico Romualdo  Grande nell’articolo del gennaio u.s. , oltre a sollecitare una specifica attenzione sulle cosidette Malattie Tropicali Dimenticate o Neglette (NTD), fa riaffiorare in me ricordi lontani legati ai mitici anni ’60, quando, per più di un anno intorno al 1966, ebbi la ventura di essere ammesso alla frequenza volontaria e gratuita dell’Istituto di Clinica delle ...

Continua la lettura →
0

Old Borreliae & le febbri ricorrenti

Posted by:

Old Borreliae & le febbri ricorrenti

Il ritorno di malattie “dimenticate” è oramai una evenienza consolidata per non dire frequente.

Non ci sarebbe quindi da stupirsi della ricomparsa in Europa della febbre ricorrente, malattia storica fino al secolo scorso e che “vanta” una prima segnalazione da parte di Ippocrate.

I recenti flussi migratori dai Paesi africani aprono nuove rotte per l’introduzione di queste malattie infettive in Italia e in Europa e con i conseguenti rischi ...

Continua la lettura →
0

E’ primavera, tornano le zecche

Posted by:

E’ primavera, tornano le zecche

 

Richiamare l’attenzione sulle patologie da zecche in primavera è quasi un obbligo, considerato che negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dei casi di malattie trasmesse dalle zecche in italia (malattia di lyme, Tbe, anaplasmosi, bartonellosi, Febbre bottonosa del Mediterraneo ecc.), in particolar modo nell’italia del nord-est.
Parallelamente a questo fenomeno è stato registrato un aumento dei flussi turistici verso i paesi tropicali in cui sono ...

Continua la lettura →
0

Chi ha paura delle zecche cattive?

Posted by:

Chi ha paura delle zecche cattive?

Ogni anno, in primavera-estate, sempre più frequentemente vengono richieste informazioni/cure per morsi da zecche.
Le zecche sono in aumento anche per l’aumentare dei terreni incolti.
Il morso di zecca è indolore e nel 70% dei casi passa inosservato.
Se la zecca non è infetta non trasmette alcuna infezione per cui di norma non è consigliato l’uso preventivo dell’antibiotico se non compaiono manifestazioni cliniche.

Continua la lettura →

0
12
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni