Blog

Lombardia: New Deal in Sanità

Posted by:

Lombardia: New Deal in Sanità

Via libera alle nuove regole per la gestione del servizio socio-sanitario.
Stretta su funzioni non tariffabili e liste d’attesa.

In sanità ogni decennio è caratterizzato da un “nuovo modello” che si adatta alle esigenze che affiorano via via nella gestione del sistema. E’ quanto sta avvenendo quest’anno col nuovo DGR n°X /4702 dwl 29/12/2015 “Determinazioni in ordine alla gestione del servizio sociosanitario per l’esercizio 2016” che facendo leva da un lato sull’appropriatezza delle prestazioni e dall’altro sull’aumento dell’offerta, dichiara guerra ai tempi d’attesa. Sempre con target lo stesso obiettivo un giro di vite sulle cosiddette “funzioni non tariffabili”, con il tetto fissato a 135 milioni di euro ( 155 milioni nel 2015).

“Una delibera importante perché riguarda i criteri per spendere i soldi”: con oltre 18 miliardi di budget a disposizione del sistema, come sottolinea lo stesso Maroni (Governatore della Regione Lombardia). Al via la collaborazione pubblico – privato sui Presidi ospedalieri territoriali (Pot).

Tra le novità nel materno-infantile l’estensione dello screening neonatale allargato a tutta la Lombardia, la nascita del Polo milanese dedicato previsto dalla riforma(Grande”Buzzi”), e risorse in più ai centri pediatrici super specializzati (DRG pediatirci di alta specialità).

Parte anche una nuova sperimentazione (la tariffa di presa in carico del paziente dializzato), che prevede l’assegnazione di un budget ai gestori del malato perché sia seguito meglio con un percorso ben strutturato (sub allegati 14 e 15).

Cinquanta milioni di euro è il punto di partenza per il Fondo di rotazione, destinato agli investimenti: obiettivo implementarlo a 100-120 mln usando gli accantonamenti effettuati negli anni sommati alle risorse aggiuntive derivanti dall’alienazione di beni (ad es. vecchi ospedali). Obiettivo dichiarato del Fondo, i sistemi informativi e la riqualificazione degli ospedali territoriali.

Continua l’accentramento degli acquisti e il potenziamento del ruolo della centrale regionale acquisti Arca, con la richiesta alle Aziende (ATS e ASST) di ridurre del 10% gli acquisti in proprio. Prosegue la dematerializzazione delle ricette, dove si è passati da 220 mila (2014) ricette elettroniche ai 20 milioni (del 2015).

Le regole per la medicina di laboratorio sono definite nel paragrafo 3.3.2 (verifica della qualità delle prestazioni di laboratorio analisi) nel 4.4.10 (Sistema Trasfusionale Regionale), nel 4.11.2 (In ambito di medicina di Laboratorio) e nell’allegato 17 e riguardano la Ricerca AntiToxoplasma e la ricerca anticorpi anti virus della rosolia,

Gli allegati della deliberazione definiscono gli ambiti specifici fornendo i “binari” lungo i quali si svilupperà il nuovo modello Socio Sanitario Lombardo, in particolare per le nuove ATS e ASST.

  • Sub allegato 1 “indicazioni e passaggi procedurali amministrativi e contabili ai fini dell’attuazione del nuovo modello di gestione del Servizio Socio Sanitario Regionale”
  • Sub allegato 2 “ Criteri per la definizione delle dotazioni di personale dei nuovi enti”
  • Sub allegato 3 “Individuazione delle competenze sui macroprocessi aziendali in essere presso ATS e ASST a seguito della l.r. 23/2015”
  • Sub allegato 4 “ Vademecum sulla gestione dei contratti”
  • Sub allegato 5 “Contratti assicurativi e gestione del contenzioso”
  • Sub allegato 6 “I servizi di tesoreria”
  • Sub allegato 7 “ Primi interventi sui sistemi informativi”
  • Sub allegato 8 “ Prime indicazioni sul rebranding degli enti del Sistema Socio Sanitario Lombardo a seguito dell’entrata in vigore della l.r. 23/2015”
  • Sub allegato 9 “Procedura per l’esercizio e l’accreditamento di unità d’offerta sociosanitarie”
  • Sub allegato 10 “ Schema di contratto per la definizione di rapporti giuridici ed economici tra ATS e soggetto gestore di unità di offerta socio sanitarie accreditate”
  • Sub allegato 11 “Drg Pediatrici di alta specialità”
  • Sub allegato 12 “Aggiornamento dgr n.3654/2015”
  • Sub allegato 13 “Proposta di indicazioni operative per l’uso di strumenti di telemedicina a supporto delle cure primarie nella sperimentazione CReG”
  • Sub allegato 14 “Remunerazione Assistenza Dialisi Lombardia”
  • Sub allegato 15 “Linee Guida per la gestione dei trasporti sanitari semplici di soggetti nefropatici sottoposti a sedute dialitiche e aggiornamento delle relative tariffe di rimborso”
  • Sub allegato 16 “ Appropriatezza EGSD e Colonsopia”
  • Sub allegato 17 “ Medicina di Laboratorio”
  • Sub allegato 18 “Nuove Unioni di Acquisto”
  • Sub allegato 19 “ Aggiornamento Schema di Accordo di cui  alla dgr 1427/2014”

BIBLIOWEB:

www.regione.lombardia.it

http://www.bollettino.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Page&childpagename=Regione/MILayout&cid=1213382388642&pagename=RGNWrapper

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

Click per visualizzare la Documentazione
 

   In allegato la presentazione PPT-FlipBook


Click per visualizzare la Presentazione



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni