Blog

POCT ed Ebola

Posted by:

POCT ed Ebola

La tecnologia POint of Care ha rivoluzionato il mondo degli esami di laboratorio, tanto che non si parla più di POCT si – POCT no, come avveniva alla fine del secolo, ma la nuova domanda è Dove e Quando.

Anche quest’ultimo quesito riserva comunque sorprese, è il caso dell’applicazione nelle emergenze, anche infettive.
‘Il POCT come risorsa nelle emergenze infettivologiche: il caso Ebola’ si inserisce proprio in questo nuovo filone della Medicina di Laboratorio, che sottintende comunque esperienze professionali di alto livello, ma fornendo una qualità e velocità di risposta impensabile solo un decennio fa.

Si passa sempre per un’analisi del rischio, condiviso tra ospedali e laboratorio per adottare i percorsi e le procedure più appropriate per il trasporto ed il processo dei campioni, le precauzioni di biosicurezza legate al rispetto del D.Lgs. 81 del 2008.

Vengono quindi affrontate le problematiche legate alla costruzione del laboratorio più che “al letto del paziente” “attorno” al paziente stesso, dedicandogli uno specifico laboratorio in ambiente BLS3 (ambiente di sicurezza), in grado di eseguire una serie di esami che oltre ai “classici” di biochimica clinica, affronta anche le patologie infettive (test immunocromatografici) dalla malaria fino ad Ebola.

RIFERIMENTI:

ico-email

[email protected]

 

   In allegato presentazioni PPT-FlipBook

 

 Click per visualizzare la PRESENTAZIONE FLIP-BOOK



Articoli correlati:

0
Antonio Conti

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni