Blog

Come ti gestisco immagini, suoni e biosegnali

Posted by:

Come ti gestisco immagini, suoni e biosegnali

Gli archivi conservano testimonianza delle decisioni adottate, delle azioni svolte e delle memorie accumulate.
Essi sono fonti affidabili di informazione per una amministrazione responsabile e trasparente.
Gli archivi costituiscono un patrimonio unico e insostituibile, trasmesso di generazione in generazione.
Essi giocano un ruolo essenziale nello sviluppo delle società, contribuendo alla costituzione e alla salvaguardia della memoria individuale e collettiva.
L’accesso agli archivi arricchisce la nostra conoscenza della società umana, promuove la democrazia, tutela i diritti dei cittadini e migliora la qualità della vita.
Pur giovandosi della loro autonomia organizzativa nel creare e ordinare il proprio archivio, gli enti, tra cui le Aziende sanitarie, sono tenute ad archiviare secondo modalità definite da requisiti normativi e di corretta gestione documentale.
In particolare l’archivio dei documenti di un ente pubblico deve soddisfare varie esigenze, definite dal Codice dei beni culturali e del paesaggio.

Regione Lombardia ha sempre promosso interventi e provvedimenti volti a migliorare la qualità degli archivi sanitari ed in particolare della gestione della cartella clinica e della documen¬tazione sanitaria con il fine di riuscire a dotare tutti gli enti del Sistema Sanitario Regionale di uno strumento di riferimento per elevare la qualità e la sicurezza dell’assistenza sanitaria e al con¬tempo tutelare il patrimonio documentale sanitario lombardo.
Ad integrazione dei precedenti interventi legislativi è stato proposto Gli indirizzi del manuale sono diretti alle Organizzazioni sanitarie, sia pubbliche sia private accreditate a contratto, appartenenti al Servizio Sanitario Regionale di Regione Lombardia.

Gli straordinari progressi raggiunti dalle nuove tecnologie multimediali, attraverso strumenti di facile impiego e con modalità fino a poco tempo fa inconcepibili, hanno reso possibile l’acquisizione, nel corso della pratica clinica, di una copiosa messe di immagini, registrazioni audio e biosegnali, la loro conservazione e una agevole condivisione con diversi professionisti sanitari.
Oltre che per finalità strettamente legate alla cura del paziente, questo insieme di registrazioni costituisce una preziosa fonte a cui attingere per finalità di studio e di didattica e per i programmi di implementazione e verifica della qualità diagnostico/assistenziale, nel rispetto dei vincoli normativi posti a tutela della sfera privata delle persone interessate.

Quanto ai biosegnali, il loro monitoraggio, con l’ausilio di dispositivi medici, talora mobili e di dimensioni contenute, si è intensificato considerevolmente, espandendosi al di fuori delle aree nelle quali si era primitivamente insediato (terapie intensive e sale operatorie) allo scopo di rendere più sicura la sorveglianza dei pazienti, permettendo di coglierne, con tempestività e accuratezza, anomalie che potrebbero costituire indizi di pericolo per la loro salute o la vita stessa.
Il manuale della Regione Lombardia intende favorire una disciplina organica degli innumerevoli aspetti inerenti la gestione e la successiva destinazione delle registrazioni audio, video, immagini e biosegnali, il cui contenuto comporta il trattamento dei dati personali relativi ai soggetti assistiti, effettuato nel contesto delle attività sanitarie ascrivibili al Sistema Sanitario Regionale.

BIBLIOWEB

Universal Declaration on Archives, International Council on Archives 2010 http://www.ica.org/6573/referencedocuments/universal-declaration-on-archives.htm

D.g.r. 9 gennaio 2015 – n. X/3001 Ulteriori determinazioni in ordine alla documentazione sanitaria di cui alla d.g.r. n. 1323/2011: approvazione del documento «Immagini, suoni e biosegnali: manuale nei percorsi di cura»

 

   In allegato presentazione PPT-FlipBook


Click per visualizzare la Presentazione
 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Sergio Galmarini

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni