Blog

Anticorruzione. ANAC Report 2015

Posted by:

Anticorruzione. ANAC Report 2015

L’Autorità anticorruzione (Anac) ha pubblicato il report per le verifica (su un campione di soggetti) nei siti istituzionali dell’avvenuta pubblicazione entro la data del 31 gennaio 2015 della Griglia di rilevazione, del Documento di attestazione e della Scheda di sintesi sulla rilevazione degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV), o delle altre strutture con funzioni analoghe, e ne esamina i contenuti rispetto ai dati pubblicati dagli stessi soggetti ( d.lgs. n. 33/2013 e dell’Allegato 1 della delibera CiVIT n. 50/2013), in attuazione della delibera Anac 148/2014.

In pratica hanno pubblicato l’attestazione Oiv ex del. 148/2014 sul sito web istituzionale, nella sezione “Amministrazione trasparente”, sottosezione di primo livello “Disposizioni generali”, sotto-sezione di secondo livello “Attestazioni Oiv o di struttura analoga”.

Il monitoraggio è stato condotto su autorità indipendenti, ministeri, Regioni, comuni capoluoghi di Regione, Asl ed altri enti del Ssn.
In particolare, sono stati verificati 98 enti di cui 35 appartenenti alle Asl e altri enti del Ssn, 8 autorità indipendenti, 20 comuni capoluogo di Regione, 13 ministeri e 22 Regioni.

Spicca l’assenza, tra le istituzioni in regola con le regole sulla trasparenza, del ministero dello Sviluppo economico (…), nonché delle Authority per la regolazione dei trasporti, dell’energia elettrica e delle comunicazioni.
In ritardo anche Molise, Campania, Piemonte e Trentino Alto Adige.
Fuori regola, infine, il 25% delle Asl.

non hanno passato la verifica:
(Asl ed Enti Ssn) – Sicilia: A.O. “Ospedali riuniti Papardo-Piemonte” – Azienda sanitaria provinciale di Messina A.r.n.a.s. – Garibaldi - Puglia: A.O. Ospedali riuniti di Foggia – Sardegna: Asl Cagliari 8; Asl – Lazio: Asl Frosinone Asl Roma B – Veneto: Chioggia 14;

Autority: Autorità di regolazione dei trasporti; Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico; Autorità per le garanzie nelle comunicazioni; Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.
Comuni capoluogo: Aosta, L’Aquila.
Ministeri: Ministero dello Sviluppo economico.
Regioni: Campania, Molise, Piemonte e Trentino-Alto Adige

I pratica sulle 35 Asl le verifiche sono state positive nel 77% dei casi.
Per le 8 Autority solo una su due ha passato la verifica.
Dei 20 comuni analizzati il 90% è in regola.
Anche i Ministeri con il 92% e le Regioni (82%) hanno dato prova di sé.

 

BIBLIOGRAFIA:

http://www.avcp.it/portal/public/classic/Comunicazione

 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni