Blog

Diabete in Emilia-Romagna

Posted by:

Diabete in Emilia-Romagna

Il comportamento è essenziale per molte patologie croniche, in primis nel diabete.
Le procedure clinico-assistenziali anche.
Particolarmente interessante risulta quindi la scelta della Regione Emilia – Romagna di produrre due pubblicazioni sulle problematiche dell’automonitoraggio e del monitoraggio continuo, tramite l’Agenzia sanitaria e sociale regionale con l’Osservatorio regionale per l’innovazione.
La vidimazione viene dalla responsabile del Sistema IGEA, CNESPS-IS (Roma).
Riportiamo di seguito le considerazioni di introduzione alle due pubblicazioni, che condividiamo.

Nell’ambito della cura del diabete mellito le linee guida – sia nazionali che internazionali – sono numerose e riflettono la grande mole di studi condotti su questa patologia.
Anche in questo caso non è infrequente riscontrare raccomandazioni tra loro contraddittorie, potenzialmente causa di comportamenti eterogenei nell’esecuzione delle procedure clinico-assistenziali e nell’utilizzo dei dispositivi medici.
Le linee guida sono documenti prodotti da gruppi di lavoro multidisciplinari che includono raccomandazioni volte ad ottimizzare la cura dei pazienti, sviluppate attraverso una revisione sistematica delle evidenze e con valutazione dei benefici e danni delle alternative opzioni di cura.

Le caratteristiche che ne contraddistinguono la qualità e affidabilità sono: la multidisciplinarietà del panel di autori, la sistematicità della ricerca delle evidenze, il grading esplicito delle evidenze (Grilli et al., 2000).
Negli ultimi decenni si è avuta una notevole produzione di linee guida da parte di agenzie sanitarie, enti governativi, società scientifiche o gruppi di esperti, e spesso accade che per uno stesso argomento siano presenti numerose linee guida, di qualità differente, contenenti raccomandazioni contraddittorie.
La disponibilità di un numero elevato di linee guida pubblicate può rappresentare un valido motivo per non intraprendere un percorso di produzione proprio, che richiede notevoli risorse e tempo, ma è necessario affidarsi a un processo strutturato di adattamento locale delle linee guida esistenti, avvalendosi di un’analisi critica e comparata delle raccomandazioni contenute in tali documenti.

Con lo scopo di supportare le figure professionali sanitarie a individuare e valutare criticamente linee guida di buona qualità utili alla pratica clinica e alla programmazione sanitaria, recentemente sono state sviluppate tipologie di documenti che riportano una sintesi comparata delle raccomandazioni tratte da linee guida selezionate in base a criteri espliciti di qualità metodologica.

Una lettura “certificata” che consente una visione d’insieme utile sia ai pazienti che all’equipe multi professionale che collabora alla loro cura.

BIBLIOGRAFIA

Vignatelli L, Trimaglio F, Camerlingo M, Negro A, Maltoni S, Ballini L. Automonitoraggio della glicemia e terapia insulinica iniettiva nel diabete mellito. Sintesi comparativa delle linee guida internazionali. Dossier n. 247 – Osservatorio regionale per l’innovazione, Agenzia sanitaria e sociale regionale, Regione Emilia-Romagna, 2014. Documento revisionato da Marina Maggini, responsabile Sistema IGEA, CNESPS-ISS, Roma.

Vignatelli L, Trimaglio F, Camerlingo M, Negro A, Maltoni S, Ballini L. Dispositivi per il monitoraggio continuo del glucosio e l’infusione continua di insulina nel diabete mellito. Sintesi comparativa delle linee guida internazionali. Dossier n. 248 – Osservatorio regionale per l’innovazione, Agenzia sanitaria e sociale regionale, Regione Emilia-Romagna, 2014. Documento revisionato da Marina Maggini, responsabile Sistema IGEA, CNESPS-ISS, Roma.

   In allegato la Documentazione relativa  in formato PDF

Click per il download del Documento



Articoli correlati:

0
Roberto Testa

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni