Blog

Antincendio News

Posted by:

Antincendio News

Uno dei rischi legato alle caratteristiche stesse dell’attività sanitaria è quella legata al rischio incendi, evento chiaramente temuto in considerazione della popolazione che afferisce alle strutture stesse.

Sappiamo che anche i pompieri sono in carenza di personale e di mezzi, non c’è da stupirsi che venga chiesto un adeguamento a dei criteri di sicurezza che spesso sono carenti nelle strutture sanitarie. L’”Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione, e l’esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private di cui al decreto del Ministero dell’Interno 18 settembre 2002″ è il frutto delle considerazioni sopraesposte, con la richiesta di un parere tecnico (vedi).

La proposta è di attivare un Sistema di Gestione della sicurezza, in analogia con quello previsto dal D.Lgs. 81/2008, con invio di una segnalazione certificata sull’adeguamento del sistema antincendio delle strutture, ed è il frutto del lavoro Ministero e del Gruppo di lavoro della Regione Veneto e dell’azienda Ospedaliera Universitaria di Bologna che ha prodotto anche la Relazione illustrativa.

Oltre al vocabolario (nel Titolo III)per identificare i termini in maniera univoca, vengono fornite la Classificazione delle aree delle strutture sanitarie (ABCDF), le Misure per l’esodo di emergenza ed il Numero minimo di addetti del sistema antincendio interno per posti letto.
Una “chicca” impiantistica per i Laboratori analisi: si chiarisce l’ obbligo delle porte antincendio, REI/EI 60.

BIBLIOWEB

Parere Tecnico (www.statoregioni.it) codice 4.10/2014/64

 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

 

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni