Blog

MaBI. Online il sito dell’ISS sulle malattie batteriche invasive

Posted by:

MaBI. Online il sito dell’ISS sulle malattie batteriche invasive

In Italia, la sorveglianza è coordinata dall’Iss con il supporto del Ministero della Salute. Il sistema di monitoraggio richiede la segnalazione di tutti i casi di malattie invasive batteriche causate da meningococco (Neisseria meningitidis), pneumococco (Streptococcus pneumoniae) ed emofilo (Haemophilus influenzae), e di tutte le meningiti batteriche. Tra le malattie batteriche invasive oltre a    quadri clinici differenti ci sono meningiti, sepsi, polmoniti batteriemiche, con isolamento di batteri da siti normalmente sterili: tutte queste patologie sono caratterizzate da una elevata frequenza di complicanze serie che possono portare al decesso.

Poiché sono disponibili vaccinazioni in grado di prevenire una quota consistente di tali malattie, è importante monitorare la loro diffusione e caratterizzare esattamente i patogeni che le causano.

 La nuova pagina web dell’Istituto Superiore di Sanità dedicata alla sorveglianza nazionale della malattia da meningococco, pneumococco ed emofilo e delle malattie batteriche invasive. Target il monitoraggio per aumentare la conoscenza e i dati disponibili su queste malattie, in particolare nelle regioni in cui c’è discordanza tra  casi notificati e quelli registrati attraverso altre fonti (SDO). Questa pagina è gestita in collaborazione tra il CNESPS, Centro nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute e il MIPI, Dipartimento malattie Infettive Parassitarie e Immunomediate.

L’obiettivo è quello di monitorare l’andamento temporale e geografico di queste malattie, aumentando la conoscenza statistica dei dati a disposizione ad esempio per la descrizione del tipo di batteri e della frequenza dei casi. Lo sforzo serve a promuovere il miglioramento della diagnosi microbiologica e la tipizzazione molecolare di Neisseria meningitidis, di Streptococcus pneumoniae e di Haemophilus influenzae, per una stima più precisa della quota prevenibile con la vaccinazione.

Ecco l’elenco dettagliato degli obiettivi della sorveglianza nazionale dell’Iss
1. Monitorare l’andamento temporale e geografico dei casi;
2. Descrivere la frequenza dei casi per agente patogeno, regione e fascia di età;
3. Descrivere la distribuzione dei sierogruppi/sierotipi circolanti;
4. Stimare la quota di queste infezioni invasive prevenibili da vaccino;
5. Valutare i casi di fallimento vaccinale.

La nuova pagina web dell’Istituto Superiore di Sanità   

BiblioWeb

Dati di sorveglianza delle malattie Batteriche invasive aggiornati al 30 maggio 2014 – Istituto Superiore di Sanità

 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

 

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Michele Schinella

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni