Blog

Attività di emovigilanza in Italia 2012

Posted by:

Attività di emovigilanza in Italia 2012

Le strutture sanitarie in tutta Italia sono dotate del Sistema Informativo dei Servizi Trasfusionali (SITRA) e sono regolamentate da disposizioni e normative specifiche sia italiane che comunitarie.

Una parte del SITRA è dedicato all’emovigilanza ed è organizzato in sezioni:

  •  Effetti indesiderati gravi nei riceventi
  • Reazioni indesiderate gravi nei donatori
  • Incidenti trasfusionali gravi
  • Sorveglianza epidemiologica dei donatori

I rapporti ISTISAN forniscono la chiave di lettura istituzionale dei temi affrontati: per tale motivo sottolineiamo con particolare enfasi il numero 14/5 che tratta proprio dell’attività di tutti i SITRA con il Report 2012 sull’emovigilanza. Per i cultori del settore vuol dire disporre della panoramica nazionale delle reazioni avverse, con le segnalazioni per tipo di emocomponente ogni 1.000 unità trasfuse. Si conferma più elevato il rischio per piastrine e plasma, così come la segnalazione più frequente sono sempre le reazioni febbrili non emolitiche col 34,5%, seguite dalle reazioni allergiche col 33,3%.

Una banca dati che consente e suggerisce i miglioramenti al Comitato buon uso del sangue, aiutando nell’analisi del rischio tutti i centri trasfusionali.

BIBLIO

V. Piccini, G. Facco, L. Catalano, S. Pupella, G.Grazzini – Attività di emovigilanza in Italia. Rapporto 2012 – Rapporti ISTISAN 14/5 ISSN: 1123-3117 (cartaceo) 2384-8936 (online) 2014

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

 

Click per visualizzare la Documentazione



Articoli correlati:

0
Bruno Milanesi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni