Blog

Lazio. Tutte le professioni sanitarie al tavolo regionale sul fabbisogno formativo

Posted by:

Lazio. Tutte le professioni sanitarie al tavolo regionale sul fabbisogno formativo

P ubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il Decreto di Istituzione del Tavolo Tecnico Regionale delle Professioni sanitarie sul fabbisogno formativo.

Esprimerà pareri sul fabbisogno e sulla qualità della formazione e sui progetti regionali per la valorizzazione dei singoli profili. Ma potrà anche presentare proposte.

Un tavolo che cerca di armonizzare e coordinare gli ambiti di intervento, le conoscenze e le competenze dei profili sanitari attraverso un lavoro unitario per raggiungere la collegialità del progetto che si chiama servizio sanitario regionale.

A comporlo saranno i Presidenti degli Ordini e dei Collegi professionali della Regione Lazio e le Associazioni professionali più rappresentative in ambito regionale (Medico Chirurgo, Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico, Biologo, Chimico, Farmacista, Odontoiatra, Medico Veterinario, Infermiere, Infermiere Pediatrico, Ostetrica/o, Podologo, Fisioterapista, Logopedista, Ortottista/Assistente di oftalmologia, Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Tecnico Riabilitazione Psichiatrica, Terapista Occupazionale, Educazione Professionale, Tecnico Audiometrista, Tecnico Sanitario di Radiologia Medica, Tecnico di Neurofisiopatologia, Tecnico Ortopedico, Tecnico Audioprotesista, Tecnico della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare, Igienista Dentale, Dietista, Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro, Assistente sanitario, Fisico, Psicologo).

Dovranno esprimere parere consultivi sulla formazione di base universitaria (competenze regionali, tipo l’organizzazione dei tirocini) e post laurea (specializzazioni ed ECM).

Il Tavolo avrà anche facoltà di proporre all’Amministrazione regionale l’istituzione di gruppi di lavoro sia su singole tematiche formative dell’area assistenziale, riabilitativa, diagnostica o di prevenzione o su programmi di sviluppo formativo, di ricerca e di studio di carattere regionale. Proposte che dovranno essere valutate dalle Regione, a cui spetterà la decisione.

 

   In allegato la Documentazione relativa in formato PDF

 

Click per visualizzare il Documento
 



Articoli correlati:

0
Francesco Bondanini

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni