Blog

L’ABC del POCT: B

Posted by:

L’ABC del POCT: B

A cosa non si può rinunciare parlando di esami di laboratorio e quindi di POCT?
Sicuramente a tre parole: qualità, formazione e legislazione.

• Qualità:  affrontiamo  la problematica inerente alla qualità sottesa all’attività POCT.
L’iter descrittivo giunge alla consacrazione dell’attività POCT attraverso l’esplicitazione delle procedure ISO dedicate (15189 e 22870) che ne sanciscono il definitivo riconoscimento tra le principali attività di laboratorio.

• Formazione: la trattazione del secondo paragrafo, a ricaduta dalle procedure sopra citate, evidenzia la centralità della formazione del personale, utilizzatore il POCT.
In esso si descrivono le figure professionali coinvolte e la procedura di apprendimento che devono percorrere sotto l’esclusiva gestione del medico di laboratorio.

• Aspetti legali: il paragrafo esplicita le leggi che normano il comportamento professionale nell’ambito delicato del POCT.
Ad utilità del lettore nella trattazione sono citate anche le più importanti e recenti leggi che hanno ridisegnato le responsabilità professionali sanitarie e il sempre più legante rapporto tra etica, moralità e legge, a salvaguardia di un corretto esercizio della professionalità.

 

   In allegato presentazione PPT-FlipBook


Click per visualizzare


Articoli correlati:

0
Antonio Conti

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni