Blog

La ricerca dell’efficienza

Posted by:

La ricerca dell’efficienza

L’organizzazione in laboratorio

Lavorare sull’organizzazione della struttura (anche sanitaria) per raggiungere o più semplicemente migliorare l’efficienza, è un impegno legato alla conoscenza dei compiti e agli obiettivi della struttura stessa. Riconosciamo almeno due tipi di Conoscenza, quella “euristica”, conquistata sul campo e legata al vissuto personale di ogni sanitario e quella “teorica”, acquisita con gli studi conseguiti e formalizzata con lauree e master.

Ma anche per la seconda si sono “formate” nuove figure professionali che concorrono, con l’organico consolidato del personale e con nuove proposte e soluzioni, al miglioramento dell’organizzazione. Un esempio paradigmatico è quello degli “ingegneri gestionali”, entrati nelle nuove organizzazioni sanitarie. E’ diventato essenziale trovare un mix tra information-technology, sistemi produttivi e logistici, sistemi diagnostici (ed analitici) ed organizzazione del lavoro.

In definitiva, l’ingegnere gestionale è un professionista di raccordo tra il tecnico ed il manager. Tra i compiti professionali troviamo, nell’ambito della gestione d’impresa, compiti e materie riguardanti la gestione dell’innovazione, delle risorse umane, il ridisegno dei processi aziendali tratteggiato su solide basi, riguardanti il posizionamento strategico e tattico dell’impresa.

Particolare attenzione è rivolta alla gestione delle informazioni aziendali, mediante l’utilizzo dei sistemi informatici e le tecnologie di Business Intelligence. Per quanto attiene ai sistemi produttivi e logistici, vengono approfondite le teorie sulla gestione della produzione, ad esempio la teoria giapponese del “Just in Time (JIT)”, dedicata alla progettazione e la gestione di impianti industriali, di sistemi logistici ed anche di stoccaggio e trasporto.

Che vi sia spazio per queste figure professionali lo confermano le attività sopra citate: per le tecnologie sanitarie, da anni sono entrati negli ospedali gli ingegneri clinici; non ci può sorprendere quindi l’ingresso degli ingegneri gestionali. La novità deve porci l’obbligo di recuperare il gap cognitivo, rispondendo ad alcune inevitabili domande.

È possibile utilizzare un approccio ingegneristico in un ambito sanitario? È possibile considerare la medicina di laboratorio come un processo aziendale? Si può migliorare l’efficienza lavorativa di un laboratorio, dopo la mappatura del processo? Le risposte non possono che essere affermative.

In particolare: quale dovrebbe essere l’obiettivo primario? Quali i sottoinsiemi da ingegnerizzare e cosa dobbiamo prendere in considerazione?

Potremmo ipotizzare un indice per punti (non necessariamente esaustivo), degli argomenti “caldi”:

- Pianificazione integrata della produzione e delle risorse;
- ICT – Information and Communications Technology; Tecnologie dell’informazione/ comunicazione;
- Energetica, automazione e impiantistica;
- Logistica;
- Gestione della catena di distribuzione;
- Project management;
- Ottimizzazione dei processi.

Appaiono tutti elementi in cui le strutture sanitarie sono “immerse” e sui quali constatiamo “sofferenze” organizzative, spesso ritenute inevitabili. Chiarificatrice e profondamente “in tema” ci è sembrata la relazione tenuta a Padova da due ingegneri gestionali, nell’ambito del Convegno GIAU – Uritech, 2020.  La presentiamo col prezioso corredo di diapositive e con un grazie doveroso, per averci consentito di “seguirli” nel corso di un’attività “tipo” sul tema.

La trattazione è ricca: si parte dall’importanza del processo per arrivare alla capacità produttiva e, in particolare, aI “full time equivalent” (FTE). Significativa la “summa” di chiusura della relazione: “…chi si affida solo sulla conoscenza della propria mansione, difficilmente potrà maturare ulteriormente. La mescolanza dei saperi è la via che porta al miglior risultato.”

BIBLIOWEB:

A. Mazzola, L. Sacella – Evoluzione dei sistemi analitici urinari: impatto sull’organizzazione di laboratorio – Atti di Uritech 2020. Padova, 24 settembre 2020 (in PDF allegato)
Esame Urine: completo? https://newmicro.altervista.org/?p=8038
Rischio Clinico e Linee Guida http://newmicro.altervista.org/?p=8004
La Malattia Renale https://newmicro.altervista.org/?p=7861
Quanto Vale la Qualità? http://newmicro.altervista.org/?p=7711

 A. Mazzola, L. Sacella - Evoluzione dei sistemi analitici urinari: impatto sull’organizzazione di laboratorio - Atti di Uritech 2020 Padova, 24 settembre 2020 (PDF)  

 Un Click per Leggere

 


Articoli correlati:

0
Sandro Pierdomenico

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni