Blog

L’occupazione nella sanità pubblica

Posted by:

L’occupazione nella sanità pubblica

Report Istat, in 10 anni persi 44mila dipendenti Ssn

Lecarenze della sanità pubblica sappiamo sono molteplici, ma la situazione che più deve preoccupare è legata al decennio di “uscite” dal settore, alle quali non è seguito un idoneo ricambio generazionale. E’ una situazione di “lisi” occupazionale che si è clamorosamente modificata in “crisi strutturale” in occasione della recente pandemia, minando in molte situazioni la credibilità istituzionale.

In verità si può tranquillamente affermare che il problema era ampliamente conosciuto e documentato, ma l’impostazione aziendalista ci portava a sottostimare i rischi insiti nella sanità, risolvendo i problemi giorno per giorno, con una visione a breve termine a scapito del medio lungo periodo. Si è privilegiato il “mantra” del dipendente pubblico pigro ed inefficiente, scaricando su tale capro espiatorio tutte le mancanze del sistema.

La smentita, per certi versi “cupa”, è stata fornita proprio dal coronavirus, che ha evidenziato una risposta dei sanitari encomiabile, che ha sottolineato il vecchio concetto di “dovere” nelle fasi della pandemia. Più che eroi, per i deceduti bisognerebbe parlare di martiri. Proprio a sottolineare queste situazioni, a dirci “come eravamo”, interviene il report dell’ISTAT sul personale del Servizio sanitario nazionale.

ISTAT aggiorna i numeri rispetto al Ministero della Salute (che fornisce i dati analitici del 2017). Un quinto del personale stabilmente assunto nella pubblica amministrazione è occupato nella sanità pubblica, al 31 dicembre 2018 circa 650mila dipendenti a tempo indeterminato. A partire dal 2009 gli occupati a tempo indeterminato si sono progressivamente ridotti, in 10 anni siamo passati “da 694 mila a 650 mila”, circa 44 mila in meno. Uno stillicidio continuo.

Secondo l’Istituto di statistica, in particolare, la contrazione del personale stabile è stata del 5,4% tra i medici (inclusi odontoiatri e veterinari). Solo un quarto delle cessazioni è stato compensato dalla crescita del lavoro flessibile (+26%). La retribuzione lorda annua media pro capite nel comparto della sanità risulta “di quasi 83 mila euro per i medici, di 73 mila euro per i dirigenti non medici e di 31 mila euro per il personale non dirigente”, conclude il report.

Le retribuzioni medie dei dirigenti in sanità risultano in linea con quelle osservate per i dirigenti dei Corpi di Polizia e Forze Armate, per i dirigenti scolastici e delle professionalità sanitarie dei ministeri; sono sensibilmente più basse di quelle dei dirigenti degli Enti pubblici non economici (158 mila euro), della Presidenza del Consiglio dei Ministri (150 mila euro), delle Agenzie fiscali (137 mila euro), del personale di Magistratura (137 mila euro) e degli Enti di ricerca (116 mila euro).

La retribuzione del personale non dirigente presenta una variabilità più contenuta rispetto agli altri comparti. Il personale strettamente sanitario percepisce, in media, oltre 33 mila euro, circa 10 mila euro in più di quello amministrativo, tecnico, ausiliario della scuola (23 mila euro) e circa 23 mila euro in meno del personale non dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri (56 mila euro).

L’età media dei dipendenti a tempo indeterminato del Servizio sanitario nazionale risulta di “…52,3 anni per gli uomini e 49,9 per le donne. I dirigenti – medici e non – sono quelli più anziani, soprattutto tra gli uomini: il 60,4% dei dirigenti medici ha più di 55 anni ed il 38% supera i 60 anni“.

Una sanità di “anziani” che già nel 2018 sottolineava la richiesta di integrazione con una classe di giovani sanitari che stiamo ancora aspettando.

BIBLIOWEB:

ISTAT Il comparto della sanità pubblica Anno 2018 (in PDF allegato)  https://www.istat.it/it/
Sito Ministero della Salute – Personale  del SSN (annuario 2017)  http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=4604&area=statisticheSSN&menu=vuoto
COVID-19 Angeli e Demoni http://newmicro.altervista.org/?p=7407
Old Med & COVID 19 http://newmicro.altervista.org/?p=7233
Non si uccidono così anche i cavalli? http://newmicro.altervista.org/?p=6946
Sicurezza sul lavoro in Sanità http://newmicro.altervista.org/?p=3411
Personale SSN. Come eravamo http://newmicro.altervista.org/?p=2795

Medici in fuga http://newmicro.altervista.org/?p=2110
Non è vero che la sanità pubblica è insostenibile http://newmicro.altervista.org/?p=2408
Old Med http://newmicro.altervista.org/?p=2085

 ISTAT : Il comparto della sanità pubblica – Anno 2018 (PDF)

Un Click per Leggere

 


Articoli correlati:

0
Assunta Sartor

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni