Blog

Polio due su tre

Posted by:

Polio due su tre

OMS e virus polio: eradicati due ceppi su tre

Unmondo libero dalla poliomielite è possibile. Il virus di tipo 3 (WPV3) è stato eradicato in tutto il mondo. E’ il recente annuncio dato, nella giornata mondiale contro la polio (24 ottobre), dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha certificato che il secondo dei tre ceppi di virus della poliomielite è stato eliminato a livello mondiale. Dopo l’eradicazione del vaiolo e del poliovirus di tipo 2 nel 2015, questa notizia rappresenta un risultato storico per l’umanità.

Il virus della poliomielite invade il sistema nervoso e può causare paralisi irreversibili in poche ore. L’infezione non può essere curata, ma può essere prevenuta con la vaccinazione. Nelle popolazioni non vaccinate i virus possono riemergere e diffondersi rapidamente.  Casi di poliomielite, derivata da vaccino, possono manifestarsi anche in luoghi con bassa immunità e servizi igienico-sanitari scadenti. Nelle Filippine (IFRC) è stata pianificata una campagna vaccinale d’emergenza, dopo che la polio è riemersa e ha causato i primi due casi registrati nel Paese asiatico.

La storia della poliomielite è oggetto di uno speciale della rete televisiva BBC. Esistevano tre ceppi di poliovirus “wild”, immunologicamente distinti: poliovirus selvaggio di tipo 1 (WPV1), poliovirus selvaggio di tipo 2 (WPV2) e poliovirus selvaggio di tipo 3 (WPV3). Sintomaticamente, tutti e tre i ceppi sono identici, in quanto causano una paralisi irreversibile o addirittura la morte. Ma ci sono differenze genetiche e fenotipiche che rendono questi ceppi tre virus separati e che devono essere eradicati singolarmente.

L’ultimo caso del WPV3 è stato rilevato nel nord della Nigeria, nel 2012. Gli investimenti in laboratori qualificati, strumenti innovativi e una rete globale hanno contribuito a determinare che nessun WPV3 esista, oggi, in qualsiasi parte del mondo (escludendo esemplari bloccati, in contenimento sicuro). Tale scomparsa, ha rinvigorito il processo di eradicazione, fornendo la motivazione per il passaggio finale: l’eradicazione del poliovirus selvaggio di tipo 1.

L’annuncio fatto in comune, dalla Global Commission for the Certification of Poliomyelitis Eradication e dalla Polio Global Eradication Initiative (GPEI), significa che è ancora in circolazione solo il virus di tipo 1 della poliomielite. I casi a livello mondiale sono stati ridotti di oltre il 99%, dal 1988, ma il virus di tipo 1 è ancora endemico in Pakistan ed Afghanistan, dove quest’anno ha contagiato 88 persone. Dall’Africa  buone notizie: nessun poliovirus selvaggio è stato registrato dal 2016.

L’ultimo caso PVS3 è stato rilevato nel Nord della Nigeria, nel 2012. L’intera regione africana dell’OMS potrebbe essere certificata libera da poliomielite già nel 2020. Gli sforzi di eradicazione hanno permesso di economizzare oltre 27 miliardi di dollari, in costi sanitari, dal 1988. Un mondo senza poliomielite a lungo termine genererà 14 miliardi di dollari di risparmi aggiuntivi entro il 2050, rispetto all’onere che i Paesi dovrebbero sostenere per controllare la poliomielite.

Iniziative globali pubbliche e private (IMEP), promosse da governi nazionali e partner, tra cui l’OMS, il Rotary International, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’Unicef, la Fondazione Bill e Melinda Gates e molti altri investitori privati di tutto il mondo, con l’impegno di 2,6 mld di dollari, si propongono di vaccinare 450 milioni di bambini. Rappresenta la prima fase del finanziamento finalizzato all’eliminazione globale della polio, nel periodo 2019-2023.

La Global Polio Eradication Initiative (GPEI) non solo rende vicino un mondo privo di polio, ma sta anche costruendo infrastrutture essenziali per affrontare una serie di altre cure sanitarie necessarie. Gli operatori che lavorano al progetto di eradicazione della poliomielite forniscono integratori di vitamina A, altri vaccini, come quelli contro il morbillo e la febbre gialla, danno consigli alle nuove madri sull’allattamento e rafforzano i sistemi di sorveglianza delle malattie,, per anticipare e rispondere alle epidemie.

Come parte del suo impegno per promuovere l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne, il GPEI sta anche lavorando per garantire la pari partecipazione delle donne a tutti i livelli del programma.

Speriamo di poter finalmente festeggiare un mondo senza la Polio, come già abbiamo fatto per il vaiolo, ad oggi unico caso di eradicazione di un virus, ottenuto grazie agli sforzi “planetari” di Donald Ainslie Henderson (affettuosamente “DA”, per tutti noi).

BIBLIOWEB:

Sito OMS – Poliomyelitis: Immunization, Vaccines and Biologicals. Statistics  and Maps https://www.who.int/immunization/monitoring_surveillance/burden/vpd/surveillance_type/active/poliomyelitis/en/
Sito GPEI  http://polioeradication.org/
Sito ECDC https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/polio-interactive-map
Sito UNICEF  https://www.unicef.org/afghanistan/polio-eradication
IFRC https://www.ifrc.org/docs/Appeals/19/IBPHpl200919.pdf
BBC – Storia della poliomielite  https://www.bbc.com/news/health-17045202
2019: l’ultima spallata alla Polio http://newmicro.altervista.org/?p=5356
Rapporto Vaccini 2018 http://newmicro.altervista.org/?p=6421
Calendario vaccinale per la vita http://newmicro.altervista.org/?p=6305
Vaccinazioni per il triennio 2017-2019 http://newmicro.altervista.org/?p=2359
Nuovi vaccini crescono http://newmicro.altervista.org/?p=3687
In Memory of “D.A.”  http://newmicro.altervista.org/?p=1395

 


Articoli correlati:

0
Assunta Sartor

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni