Blog

Nasce “ Malattie Vettoriali”

Posted by:

Nasce “ Malattie Vettoriali”

Lemalattie da vettore stanno “rubando la scena” alle patologie classiche, alle quali siamo chiamati a rispondere ogni giorno della nostra attività lavorativa. I viaggi e le migrazioni, soprattutto quelle dei vettori (uno per tutti Aedes albopictus), caratterizzano il fenomeno della tropicalizzazione del continente europeo e non solo. Viene così realizzata la premessa alla comparsa di patologie “dell’altro mondo”, come nel caso di West Nile quest’anno in Veneto, che ha ricevuto l’attenzione della popolazione e di conseguenza dei governanti.

E non è tutto qui. La malattia di Chagas, la Leishmaniosi ed una serie di altre malattie parassitarie, attirano l’attenzione del microbiologo e del laboratorista, perché non sono più (o non soltanto) un caso clinico. Tutto ciò implica nuove conoscenze, in aggiunta ed a supporto delle “nozioni storiche”, con nuove expertises. Inevitabile il parlare in gruppi di discussione, per mettere a fuoco queste nuove situazioni.

Il 1° dicembre a Desenzano, all’interno dell’ evento ECM “Malattie Parassitarie da Vettore: Problematiche Sanitarie in Pianura Padana” è stato presentato il gruppo di studio NewMicro “Malattie Vettoriali”, dal coordinatore Provvisorio. L’evento è stato organizzato, oltre che dal comitato direttivo societario, da chi ha voluto fortemente la fondazione di questo neonato gruppo di studio, che ci auguriamo essere il primo di molti altri.

Romualdo Grande, neo-coordinatore del Gruppo di Studio, ha presentato a Elisa Vian, ad Assunta Sartor, agli altri membri del direttivo presenti ed ai partecipanti al convegno, il neonato gruppo. Sono primi membri Paolo Lanzafame e Lucia Collini da Trento, Anna Beltrame da Negrar, Spinello Antinori, Sara Giordana Rimoldi, Nadia Zanchetta e Giovanni Casiraghi da Milano, Sandro Piedomenico da Busto Arsizio.  

Lo scopo del nostro gruppo è quello di:

1. creare una rete di conoscenze e discussione, per affrontare e migliorare la diagnostica nel campo delle malattie infettive vettoriali;

2. promuovere la formazione professionale sull’argomento.

Il primo intervento “organizzato” del gruppo è stato il convegno del 1° dicembre, in cui si è cercato di “fare il punto” sulle malattie vettoriali, di origine parassitaria, nel nord Italia. E’ in cantiere una seconda giornata di studio, che contemplerà le malattie da vettore batteriche e parassitarie. Altro progetto del gruppo, è quello di organizzare un’indagine conoscitiva sull’uso della “LAMP”, nella diagnosi di malaria in urgenza.

Il Gruppo è aperto a quanti vogliano o vorranno parteciparvi. Chiunque fosse interessato a collaborare invii una mail di adesione al coordinatore del gruppo:

[email protected]

In attesa delle vostre adesioni, non resta che augurare Buon lavoro a tutti.

BIBLIOWEB:



Articoli correlati:

0
Romualdo Grande

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni