Blog

Vaccinazioni soppesate

Posted by:

Vaccinazioni  soppesate

Tutto quello che bisogna sapere sulle controindicazioni. La nuova guida 2018. Il triage

Lasomministrazione di un vaccino, in presenza di controindicazioni o precauzioni, può aumentare il rischio di reazioni avverse gravi. Può accadere però che alcuni sintomi o condizioni siano erroneamente considerati. Situazioni immotivate, interpretate come controindicazioni vere, inducono ad un atteggiamento di prudenza, quando in realtà non precludono la vaccinazione. Questi errori comportano spesso opportunità “perse” per la somministrazione dei vaccini.

Tutto il personale sanitario, che esegue una vaccinazione, deve verificare la presenza di controindicazioni e/o di precauzioni in ogni persona, prima di somministrare qualsiasi vaccino. Inevitabile far riferimento ad uno strumento di consultazione, meglio se di origine certificata.

E’ il caso della  “Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni – Quinta edizione, Febbraio 2018”, trasmessa dal ministero della Salute alle Regioni, agli Ordini dei medici, dei farmacisti ed agli Uffici preposti del ministero, con lo scopo di fornire un supporto tecnico ad una corretta valutazione di controindicazioni e/o precauzioni alla somministrazione di un vaccino.

La guida ha preso spunto strutturale da quella prodotta dai Centers for Disease Control and Prevention – CDC del 2003; aggiorna la precedente edizione del 2009 e prende in considerazione tutti i vaccini disponibili in Italia. E’ strutturata in quattro sezioni, all’interno delle quali le voci sono indicate in ordine alfabetico:

Sezione A:  Reazioni temporalmente associate a una precedente dose.

Sezione B:  Allergie.

Sezione C:  Condizioni e circostanze particolari.

Sezione D:  Terapie e Trattamenti.

Obiettivo dichiarato è facilitare il più possibile l’attività vaccinale, offrendo raccomandazioni per l’uso dei vaccini anche in circostanze nelle quali, per il singolo operatore sanitario, risulta difficile reperire dati di sicurezza ed efficacia, che lo possano supportare nel processo decisionale.

Predisposto nell’ambito del progetto CCM 2014 “Chi dovrebbe essere vaccinato e perché: toolkit per la società in evoluzione”, è il contributo di numerosi esperti, con il supporto di varie società scientifiche. La Guida è approvata dal NITAG (National Immunization Technical Advisory Group) e dal Consiglio Superiore di Sanità.

In analogia a quanto raccomandato dai comitati di altri Paesi (e dal gruppo di lavoro che ha steso la Guida), possono essere presenti indicazioni che vanno oltre quelle previste nella scheda tecnica (RCP) dei singoli vaccini, in quanto la sicurezza e l’efficacia continuano ad essere monitorate e valutate anche dopo l’immissione in commercio, nel corso dell’utilizzo su larga scala.

Quando si somministra una vaccinazione, in presenza di una precauzione, deve essere valutato solo il beneficio/rischio individuale. I principali elementi per definire il beneficio sono: valutazione del vantaggio della somministrazione del vaccino, probabilità di contrarre la malattia, frequenza e gravità delle complicanze della malattia. La stima del rischio riguarda la frequenza e la gravità delle reazioni avverse.

La Guida specifica anche le modalità del triage prevaccinale,  che può essere effettuato dal personale sanitario, con una serie completa di precise e semplici domande, utilizzando una scheda anamnestica standardizzata. Sono previste due schede per il triage, coerenti con i contenuti della guida ed in grado di individuare tutte le condizioni che sono considerate nella guida. Le schede riprendono le domande che sono utilizzate nei triage di altri Paesi.

Scheda neonato. Il lattante ed il bambino fino ai 18 mesi di età, prevede alcune specifiche domande, utili ad evidenziare condizioni che devono essere valutate nella somministrazione di vaccini vivi, in particolare, nel primo anno di vita.

Scheda per il bambino di età superiore a 18 mesi, l’adolescente e l’adulto (vedi PDF allegati).

Le schede di triage sono completate con alcune direttive generali, per orientare l’operatore.  Nel caso di risposta significativa, si deve prima individuare la specifica condizione e quindi sulla base di quanto riportato, bisogna porre precise domande, in modo da ottenere le informazioni necessarie per poter attuare correttamente la procedura.

Le indicazioni generali non sostituiscono le informazioni riportate per ogni specifica reazione o condizione descritta nella guida che devono sempre essere considerate nella valutazione.

Non è necessario misurare la febbre o eseguire una visita medica, prima della vaccinazione, salvo che la persona non appaia ammalata o riferisca una malattia in corso e sia, quindi, opportuno valutare se eseguire comunque la vaccinazione. Allo stesso modo non sono richiesti esami di laboratorio o altri accertamenti diagnostici da eseguire di routine, prima della vaccinazione.

Nei pochi casi particolari, in cui sono richiesti specifici accertamenti, questi sono riportati nelle note della Guida.

Per testo uno

Per testo due

BIBLIOWEB:

Ministero della salute – Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni – Quinta edizione, febbraio 2018 (in PDF-FlipBook allegato) http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2759_allegato.pdf
Triage prevaccinale del bambino fino a 18 mesi compresi di età (scheda allegata)
Triage prevaccinale età superiore a 18 mesi, adolescenti e adulti (scheda allegata)
Bimbi & Viaggi   http://newmicro.altervista.org/?p=4418
Nuovi vaccini crescono  http://newmicro.altervista.org/?p=3687
Vaccinazioni per il triennio 2017-2019   http://newmicro.altervista.org/?p=2359
Sito Vaccinazioni  http://www.salute.gov.it/portale/vaccinazioni/homeVaccinazioni.jsp

 “Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni” – Ministero della Salute, Febbraio 2018  (PDF-FlipBook)

Un Click per Leggere

 Schede di Triage pre-vaccinale  (PDF)

Scheda Neonato

Scheda Adulti



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni