Blog

Sepsi: dalla parte dello Spoke

Posted by:

Sepsi: dalla parte dello Spoke

Ladescrizione dell’organizzazione che sottende Hub & Spoke è, in genere, estremamente dettagliata relativamente alle funzioni dell’HUB, mentre rimangono in penombra quelle riguardanti gli Spoke. Il laboratorio (con la sua rete H&S) deve tener conto del territorio che afferisce al Servizio, dei comuni che insistono sull’area e della distribuzione della popolazione sul territorio stesso. La logistica è elemento fondamentale, sia per la rete dei trasporti sia per le Organizzazioni sanitarie (pubbliche e private), che possono sottendere funzioni ben diverse.

Tutte queste considerazioni diventano molto importanti nell’Urgenza – Emergenza e diventano “vitali” nelle situazioni di sepsi grave e shock settico: ogni ora di ritardo nella terapia antibiotica (nelle prime sei ore), comporta un aumento della mortalità del 7% !

Con quale organizzazione lavorativa i professionisti di Laboratorio possono “aiutare” il clinico?

Ancora oggi esami diagnostici come Gram, Identificazione, Antibiogramma (fenotipico e/o Genotipico) e le Minime Concentrazioni Inibenti (MIC), sono centrali per fornire indicazioni al clinico e per consentirgli di scegliere la terapia (mirata). Velocità e precisone sono allora obiettivi fondamentali da raggiungere, per il laboratorio. Il Tourn  Around Time (TAT), calcolato dal momento della prescrizione al ritorno del risultato, deve essere abbassato per non sprecare il tempo del clinico (e danneggiare il paziente).

Il “salto tecnologico”, per quanto riguarda l’identificazione, passa per ora attraverso la spettrometria, che ha velocizzato l’idendificazione microbica portandola dalle 24 ore delle prove biochimiche, ai pochi minuti del MALDI. Anche per l’antibiogramma la variabile tempo è sinonimo di miglioramento: ieri ci attestavamo sulle 60 ore, oggi siamo scesi a 33 h. Le novità non finiscono con la velocizzazione delle diagnostiche storiche e tradizionali. Anche i sistemi rapidi di emocoltura positiva hanno aperto nuovi scenari diagnostici per i pazienti.

Il ruolo del laboratorio nella fase analitica è oggetto di attenzione da parte di tutti noi. Come economizzare tempo e razionalizzare la risposta? Entra in campo il settore informatica e comunicazioni. Proprio perché il tempo è la variabile essenziale, la parte del leone è legata proprio alla capacità di connessione degli H&S. I criteri generali del consolidamento, acquisiscono nuova linfa dall’adozione di protocolli comuni e di “middleware” (evoluti), capaci di integrare i diversi software che gestiscono i vari Spoke e l’HUB.

Solo coniugando la tecnologia di laboratorio con quella di comunicazione, il risparmio di tempo si fa sensibile. E’ quello che hanno tentato di realizzare nella ULSS 2 Marca Trevigiana, in particolare nella connessione tra HUB di Treviso e Spoke di Castelfranco Veneto.

BIBLIOWEB:

Riorganizzazione Lab H&S: provincia  docet?  http://newmicro.altervista.org/?p=3924
Sepsi e nuove tecnologie di laboratorio   http://newmicro.altervista.org/?p=3881
Laboratori a risposta rapida nella Sepsi  http://newmicro.altervista.org/?p=3837
La Sepsi 4.0   http://newmicro.altervista.org/?p=3765
Sepsi, e sepsi sempre, e fortissimamente sepsi   http://newmicro.altervista.org/?p=3806
Se Pensi Subito all’Infezione  http://newmicro.altervista.org/?p=1030
Hub & Spoke: la Sepsi come indicatore http://newmicro.altervista.org/?p=3370

  “Il Modello e l’Esperienza di Treviso” - L. Campion, Verona 16 Dicembre 2018 (PPT-FlipBook)

Un Click per Leggere



Articoli correlati:

0
Assunta Sartor

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni