Blog

L’esame urine siamo noi

Posted by:

L’esame urine siamo noi

Uritech 2018 a Padova

Sembrerebbe una vanteria/sproposito, ma ognuno dei partecipanti potrebbe coerentemente rivendicare e senza ombra di smentita la frase del titolo. Perché ognuno dei partecipanti ad Uritech 2018, iniziando dal gruppo storico del GIAU (Gruppo di studio Interdisciplinare laboratorio e clinica Apparato Urinario), può dire che la “renaissance” dell’esame urine e della conoscenza di laboratorio acquisita sul campo (di laboratorio appunto), deve qualche cosa ad ognuno/a di lui/lei. Anno dopo anno.

Perché è stato un esame od un tema/argomento “negletto” che ha avuto alti e bassi nelle varie epoche e come oramai è chiaro a tutti, mantiene grandi motivazioni cliniche e prognostiche in quella che definiamo “Medicina di Laboratorio”. Se gli esami di laboratorio rappresentano/ concorrono al 70 % delle diagnosi cliniche, visto che tra i primi cinque effettuati c’è proprio l’esame urine, che percentuale diagnostica vogliamo riconoscergli?

Storicamente è il primo effettuato e tra gli esami di laboratorio e quindi sicuramente è il decano: non a caso è riportato con l’immancabile matula ed il medico assorto in meditazione in molte rappresentazioni artistiche medievali e rinascimentali e Padova è tra le città ideali per ricordarlo. Rappresenta anche una congiunzione tra il passato ed il futuro legato alle nuove tecnologie che hanno ingegnerizzato l’esame urine, riconoscendogli il posto centrale nella conoscenza medica che spetta  all’analisi di laboratorio.

Le altre motivazioni? Presto dette. Le patologie renali ed urologiche sono in costante aumento, le necessità diagnostiche sono in costante crescita, l’obbligo di contenere la spesa rende obbligatorio definire una precisa strategia diagnostica che permetta ai clinici di avere a disposizione risposte affidabili, standardizzate ed espresse in modo univoco.

L’obiettivo è quello di procedere da un esame chimico-morfologico delle urine con queste caratteristiche che permetta sia di selezionare tempestivamente i soggetti a rischio di malattia renale sia di misurare efficacemente l’andamento della malattia nel tempo e la risposta alle terapie. Il consenso raggiunto con i clinici su come raccogliere e trattare il campione urinario e sul come fare un corretto ECMU è un importante tappa nella messa a punto del processo, a cui oggi si aggiunge la proposta condivisa sulla fase post analitica.

L’esame fisico, chimico e morfologico delle urine esige, per una corretta diagnosi e terapia, la massima competenza di chi per primo approccia l’esame diagnostico d’elezione di più facile e frequente accesso. La necessità quindi di ridefinire gli obiettivi, di garantire la qualità del campione, di fornire risultati affidabili e fornire commenti utili alla diagnosi, comporta uno sforzo considerevole di formazione degli operatori di Laboratorio per elevare questa indagine al rango diagnostico che le compete, non dissimile per tecnologie e necessità di specifiche competenze, rispetto a quello di altre aree della Medicina di Laboratorio.

Un motivo in più per partecipare a Uritech 2018? La formula di passaggio da un argomento di trattazione all’altro, ridefinita dal dibattito tra Discussant, per meglio descrivere i chiaro-scuri, che la trattazione dei temi inevitabilmente porta con sè. Non resta che dire arrivederci a Padova.

URITECH 2018 / 14-15 giugno 2018 – Hotel Galileo – PADOVA, Via Venezia, 30

Iscrizioni OnLine:  http://www.eolocongressi.it/eventibra  www.eolocongressi.it

BIBLIOWEB:

Esame Urine Automazione Valore Aggiunto   http://newmicro.altervista.org/?p=3278
Luci ed ombre, per il laboratorio, nella nefropatia diabetica   http://newmicro.altervista.org/?p=2870
Urinology 2017. Focus sullo Stato dell’Arte   http://newmicro.altervista.org/?p=2744
Il GIAU si fa strada   http://newmicro.altervista.org/?p=1596
Linee Guida Esame Urine: propone GIAU    http://newmicro.altervista.org/?p=1121
URINOLOGY 2015: il rene è muto ma l’urina parla http://newmicro.altervista.org/?p=652

 “URITECH 2018″ / 14-15 giugno 2018, PADOVA (PDF)

Un Click per Leggere la Locandina



Articoli correlati:

0
Antonio Conti

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni