Blog

La Morte sfida il Diritto

Posted by:

La Morte sfida il Diritto

Convegno nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano

Morte. Una parola che in medicina viene spesso rimossa, evitata, scongiurata, ma spesso è un “convitato di pietra” della professione. Rifuggita, inevitabilmente si ripresenta. Non è facile parlarne in modo distaccato, ma diventa un prerequisito quando entriamo nelle ripercussioni dell’evento morte in ambito etico, medico legale e giuridico.

Sicuramente per questi motivi si parla di sfida al Diritto: è arduo interpretare e valutare i riflessi che tale evento sottintende. Possiamo dire che non esiste una sola morte, ma una serie di situazioni mortali, con situazioni e caratteristiche diverse, che vanno attentamente definite e soppesate.

Gli eventi mortali, in ambito lavorativo, aprono al risarcimento degli eredi ed alle forme previdenziali pubbliche e private. Parliamo dei diritti di chi rimane, del nucleo familiare, del diritto di chi resta “senza” la vittima. Il “diritto” riconosciuto ai cadaveri, da singolo è diventato sociale, si è dilatato ai casi delle morti senza nome del Mediterraneo.

La dignità di scegliere la morte è entrata prepotentemente nel dibattito parlamentare e sociale, con le Disposizioni Anticipate di Trattamento: chi non ricorda il caso di Englaro o non ha sentito parlare della Fondazione Coscioni? Inevitabili le risposte Legislative ed i dibattiti giudiziari.

Come inevitabile è il passaggio dalle realtà di “fine vita” alle situazioni che possiamo definire di “non vita”: nell’insopportabilità di situazioni di nascite malformate o indesiderate c’è la sofferenza, correlata a quel danno del nucleo familiare. Proprio la sentenza n.16601/2017 della Cassazione, a Sezioni Unite, apre nuovi scenari sulla valutazione del danno da lesione del rapporto parentale.

Per tentare di definire le problematiche giudiziarie civilistiche alcuni Tribunali  hanno prodotto Tabelle di Riferimento, che indicano situazioni standard: sarà il tema della tavola rotonda finale, dove verranno messe a confronto quelle milanesi, veneziane e romane.

Medicina e Diritto ha come scopo quello di approfondire lo studio dei problemi medico-legali e giuridici (anche sotto l’aspetto assicurativo), attinenti al bene salute della persona ed alle responsabilità conseguenti alla lesione, comunque intesa, di tale bene. La richiesta crescente di valutazione del comportamento professionale sanitario, a fini risarcitori, ha fatto sì che il gruppo si sia interessato a questa tematica, ampliando le proprie attività anche nel campo della responsabilità professionale delle figure sanitarie.  Dal 2007 promuove la Rivista “Medicina e Diritto” che accoglie contributi di ricerca e studio di varie tematiche, di interesse medico legale e giuridico.

Medicina e Diritto da anni organizza convegni di alto livello culturale, con risvolti tecnico- applicativi importanti: ma quello che piace sottolineare è che dispensa anche “emozioni” per i partecipanti, fornendo idee e riflessioni sui temi trattati. Quello di quest’anno promette, già con la locandina, di inserirsi nell’ambito della tradizione dei temi trattati precedentemente: come si fa a non pensare che la morte occupi un proprio spazio, nel campo della Medicina Legale e nel Diritto?

LA MORTE SFIDA IL DIRITTO

Giovedì 23 novembre 2017 – Via Festa del Perdono, 7

Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano

Provider ECM: Responsabilità Sanitaria http://www.responsabilitasanitaria.it/

Crediti formativi : Sanitari 8,  Intermediari assicurativi 6, Ordine Avvocati di Milano  richiesti

BIBLIOWEB:

http://www.medicinaediritto.it/index.php

La Morte sfida il Diritto – Programma (PDF-FlipBook)

Un Click per Leggere la Locandina



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni