Blog

Vaccini: precisazioni di settembre

Posted by:

Vaccini: precisazioni di settembre

Intutto il mondo ferve la Campagna Vaccinale e le iniziative in questo settore sono ampiamente pubblicizzate sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO-OMS), riorganizzatasi per macroaree a livello mondiale. Per quanto ci riguarda, siamo stati presi ad esempio negativo (High Coverage – Continual Outbreaks, Regional office for Europe, in allegato PDF) di come non si raggiunge la copertura vaccinale. Al contrario l’Austria è presente con la campagna a favore della vaccinazione contro il morbillo (nel 2014 era stato realizzato un padiglione sul tema al Leopold Museum di Vienna). Sicuramente non facciamo una “bella figura”.

Una novità importante nelle Campagne Vaccinali è legata proprio al “mezzo informatico”, con  applicazioni e siti che invadono il Web e che stanno diventando un “indicatore improprio” di successo dell’attività vaccinale, a livello mondiale ed anche europeo.

Del resto, l’affanno è evidente nelle continue “informazioni” cui siamo stati sottoposti negli ultimi mesi, col risultato di radicalizzare le posizioni, come se si trattasse di religioni o di confronti razziali. L’effetto è di sicuro negativo ed è percepito più o meno fortemente nella collettività. La Circolare del primo settembre ha aperto lo spiraglio dell’autocertificazione, chiarendone gli aspetti tecnici. I siti ministeriali hanno fatto un salto di qualità, a livello comunicativo, fornendo infografiche e monografie molto curate, anche se l’OMS sui suoi siti sta proponendo addirittura “cartoni animati”, decisamente accattivanti.

Il Garante è intervenuto (su stimolo della Toscana) per chiarire gli aspetti legati alla Privacy nei rapporti tra Scuole ed ASL (accordo su procedure decise tra Asl, Ufficio scolastico regionale, Anci) riguardanti la comunicazione, alle scuole, della situazione vaccinale degli studenti. Ha emanato un provvedimento urgente su privacy e vaccini, nel quale autorizza la trasmissione degli elenchi degli iscritti dalle scuole alle Asl (accordo siglato, punti 1 e 2), ma non dà il via libera al flusso inverso, alla comunicazione cioè dei nominativi degli iscritti non in regola con gli obblighi vaccinali, da parte delle Asl alle scuole ed agli uffici comunali (accordo punto 3).

In una nota che illustra il provvedimento, il Garante “alla luce delle finalità istituzionali perseguite e delle difficoltà operative evidenziate”, stabilisce che le scuole (sia pubbliche sia private) ed i servizi educativi per l’infanzia, possano trasmettere l’elenco degli iscritti alle aziende sanitarie territorialmente competenti. Tali elenchi potranno essere usati per l’attività di verifica delle singole posizioni e per l’avvio delle procedure previste (ad esempio la convocazione dei genitori), nonché per la pianificazione delle attività, necessarie a mettere a disposizione dei genitori la documentazione prevista dal decreto. Sempre il Garante ricorda che “le aziende sanitarie, di propria iniziativa, possono già inviare alle famiglie i certificati o altre attestazioni vaccinali, per consegnarli alle scuole, senza dover aspettare che siano i genitori stessi a richiederli, nonché inviare altre comunicazioni relative agli obblighi vaccinali, anche a seguito di accordi con gli istituti scolastici”.

Per fortuna ci sono anche notizie positive: l’accordo tra Federfarma e Regione Puglia (operativo da pochi giorni e già nelle prime 48 ore si è rivelato un boom !) ha consentito richieste e rilascio, dalle farmacie pugliesi, di 15.529 certificati (un servizio offerto in maniera gratuita). Preponderanti le Certificazioni Vaccinali per l’iscrizione a scuola dei bambini fino ai 6 anni, ma sono cresciute   anche le prenotazioni delle visite specialistiche al CUP del Policlinico di Bari, sempre tramite le farmacie. Nella sola provincia di Bari si è superato il migliaio di richieste. Dal primo agosto è anche possibile pagare il relativo ticket, sempre nelle farmacie. In Puglia la “farmacia dei servizi” è realtà!

Significativa l’analisi fatta dalla “Associazione Culturale Pediatri” (ACP) sulle nuove frontiere che l’obbligatorietà dei vaccini sottende, in particolare i nuovi aspetti del Counselling (vedi PDF allegato). Anche qui la facilità di consultazione via web e la modalità open source sono accattivanti ed è premiante la scelta di fornire le pubblicazioni (i quaderni ACP), facilmente fruibili e consultabili.

Il rapido divenire della materia (e l’evoluzione “emotion” dei siti) ci induce a rivolgere un’attenzione particolare al tema “vaccini”: oramai è paragonabile ad un romanzo a puntate !

Alla prossima, allora.

BIBLIOWEB:

Circolare Ministeriale su documentazione e autocertificazione Vaccinali –  Settembre 2017 (in formato PDF-FlipBook)

Un Click per Leggere

I Vaccini: tra Garante della Privacy, OMS e Counselling ACP (in formato PDF)

Un Click per Leggere e Download



Articoli correlati:

0
Giovanni Casiraghi

About the Author

Email: [email protected]
Go To Top
AVVERTENZA: Questo sito web utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore agli Utenti Maggiori informazioni